Cryptosmart, l’exchange crypto a cui affidarsi

0
229

Hai mai pensato ad ampliare il tuo wallet grazie allo exchange crypto ? Non sai bene come muoverti? Il primo consiglio che ti propongo è di affidarti a una società di professionisti come CryptoSmart ed una volta entrati nel sito accedere alla sezione dedicata allo staking. Il secondo consiglio è quello di leggere attentamente questo articolo, in quanto ti mostrerò le migliori criptovalute per fare staking.

Perché migliori?

Parlo di criptovalute migliori di altre basandosi su criteri di base, ricordandoci però che ogni criptovaluta avrà i suoi vantaggi e svantaggi. Uno di questi criteri è il valore intrinseco della crypto senza il quale non avrebbe senso metterla in staking.

Lo staking, infatti, ci permette di investire su una moneta e metterla in rendita. Le migliori criptovalute hanno un prezzo variabile e alcune rilasciano dei coin rappresentativi del nostro investimento, i quali possono essere messi in rendita come stablecoin.

Ecco alcune delle migliori criptovalute:

Polkadot

Polkadot è uno dei progetti Blockchain più promettenti, essa infatti è una rete progettata per unire tutte le altre reti di criptovalute. Viene comunemente definita rete multi-chain, perché può unire insieme gli altri network, a differenza di reti come Bitcoin, che opera “in solitario”.

Etherum

Ethereum è una piattaforma decentralizzata del Web 3.0 per la creazione e pubblicazione peer-to-peer di contratti intelligenti creati in un linguaggio di programmazione Turing-completo. La criptovaluta a esso legata, Ether, è seconda in capitalizzazione dietro ai Bitcoin. Non c’è da stupirsi, quindi, se ho deciso di inserirla in questa lista.

L’azione dello staking è centrale in Etherum tant’è che lo staking diventerà la prova richiesta per possedere la blockchain quando Ethereum passerà a Ethereum 2.0 (o Eth2).

Litecoin

Litecoin è stata lanciata nel 2011 e il suo creatore l’ha fondamentalmente resa una delle cripto più utilizzate in maniera globale. È nata, difatti, dal Bitcoin, del quale il fondatore aveva intenzione di realizzare una sorta di versione light, appunto. Charlie Lee, fondatore della LTC, è laureato al MIT di Boston e si è affermato per il suo ingegno e la sua preparazione. Questa criptovaluta è basata sulla tecnologia blockchain, open source: è svincolata dal controllo delle autorità e svolge il ruolo, se così possiamo dire, di antagonista delle valute Fiat. Questo perché può essere utilizzata da individui e aziende per acquistare oggetti e trasferire fondi, con una velocità di transazione ed economicità della stessa impressionante. Viene spesso utilizzata anche per transazioni molto piccole.

Dogecoin

Criptovaluta molto interessante che è nata in maniera molto curiosa, visto che si ispira a Doge, il cane noto per i vari meme di internet. Lo stesso logo del Dogecoin è ispirato a questo meme. La moneta nacque come un gioco ma si è poi affermata sul mercato, riscuotendo grande successo e un seguito forse imprevisto. Nata nel 2013, è stata una delle prime criptovalute, se consideriamo che è nata solo quattro anni dopo il Bitcoin.

A quale piattaforma affidarsi?

Ti consigliamo di iniziare a fare staking sulla prima piattaforma di exchange italiana CryptoSmart. La società ha sede in Italia ed  è stata fondata da un gruppo di imprenditori con l’obiettivo di creare un mondo crypto alla portata di tutti.

La piattaforma, oltre al servizio di stalking sopracitato, offre altri servizi molto interessanti. Essa offre la la possibilità di acquistare e vendere Bitcoin e altre criptomonete con commissioni molto basse tramite semplici bonifici, senza intermediari,

Oltre a questo, CryptoSmart consente alle aziende di farsi pagare dai clienti in criptovalute (quest’ultime vengono convertite in euro all’istante) e di utilizzare le monete virtuali nell’economia reale attraverso le Gift Card dei migliori shop. Desideri avere maggiori informazioni sui servizi di CryptoSmart? Visita il loro sito ufficiale!