Crozza imita Azzolina: “Le critiche? Corbellerie, scempiaggini”

La comicità di Crozza disturba l'elitè che prende di mira

0
924
La comicità di Crozza disturba l'elitè che prende di mira

Il capitolo della scuola è una capitolo molto caldo e scottante. L’opposizione da tempo ne ha fatto un cavallo di battaglia, in primis il leader Matteo Salvini. A lui il merito di aver inventato l’hashtag “#Azzolinabocciata, la ministra senza rotelle”. Prima a colpi di plexiglass, poi di rotelle, se le danno di santa ragione. Lei replica alle accuse dandogli del “gaglioffo troglodita” e la conflittualità continua senza sosta a colpi di twitter. Mentre Salvini raccoglie le firme per diffidare la ministra, arriva la querela nei confronti del leader della Lega. E il comico Crozza si diverte e imita Azzolina.

Crozza imita Azzolina

Stavolta a scendere in campo è il comico genovese, che nell’ultimissima puntata di Fratelli Crozza sulla Nove, porta in scena la versione della tanto discussa ministra del governo giallorosso. Una lunga parrucca, con rossetto e occhiali da brava professoressa. Così si presenta l’imitazione di Azzolina di Maurizio Crozza. La comicità occupa lo schermo con i repertori di monologhi politici e parodie. Il tutto condito da ironia per rendere il personaggio una macchietta, ridicolizzandone l’aspetto linguistico. Sono il ministro della sicurezza, per chiarezza”. Al tempo stesso ne mistifica le contraddizioni e agli angoli più aspri. L’audience ha i contorni ben delineati di una nicchia, un pò come una bolla creata dall’algoritmo di Facebook.

“Lei ormai è identificata con la scuola: Santa Maria Azzolina, Martire della Didattica” scherza Crozza. “Ci tengo a dire che sono molto orgogliosa della scuola. Lo dico per chiarezza. Mi sono fatta un mazzo quadrato”, continua. Crozza-Azzolina ride e scherza più del solito, proprio come la vera Lucia Azzolina durante l’interviste pubbliche per le tv. “Scempiaggini, corbellerie” ripete più e più volte Crozza-Azzolina. Gli attacchi sono solo corbellerie, scempiaggini. Rita Levi Montalcini faceva meglio di me? Corbellerie! Lady Gaga fa meglio se la metti al posto mio? Forse si“, esclama Crozza-Azzolina dopo la legge del mazzo quadrato e della sfiga al quadrato.

La comicità di Crozza disturba l’elitè che prende di mira?

Il comico parla al pubblico e lo fa utilizzando clichè, che oltre ad essere di comicità, non disturbano l’èlite che vorrebbe di fatto prendere di mira. Sembra proprio che il comico umanizzi i politici, e questo lo rende ancora più esemplare e amico dei politici. Le ripetute bizzarre metafore e parodie inventate da Crozza, non mette in ridicolo le caratteristiche dei personaggi. Anzi, come con l’Azzolina la comicità funziona bene, perchè innocua e non comunica nient’altro che se stessa. “Corbellerie, scempiaggine!“, direbbe Azzolina.

Commenti