Crollano edifici a Marsiglia: 8 dispersi tra cui un’italiana

0
348
Crollano edifici a Marsiglia, Simona Carpignano, italiana dispersa

Drammatico crollo di tre edifici a Marsiglia. Una vittima e 8 dispersi. Tra quest’ultimi sarebbe presente anche una ragazza italiana

Ieri mattina una tragedia si è consumata a Marsiglia verso le 9.30. Sono crollati due edifici ai numeri civici 63 e 65 de la rue d’Augagne. Un terzo edificio al civico 67 subito accanto è crollato parzialmente.Risultano tra i cinque e gli otto dispersi, tra cui anche una ragazza italiana.

Edifici crollati

Il Comune francese di Marsiglia fa sapere che fra i due edifici crollati quello al civico 65 l’avevano riacquistato dopo un’ordinanza di pericolosità nel 2008, ma era ancora chiuso e murato. Nell’altro edificio erano presenti dieci appartamenti di cui nove erano abitati ed erano costruiti sopra un esercizio commerciale abbandonato a piano terra. Solo il 18 Ottobre L’edificio era stato soggetto di un’ispezione tecnica da parte di enti competenti. Il terzo stabile era murato e chiuso dall’estate del 2012 ed è crollato parzialmente. Il comune ha avanzato l’ipotesi che a far crollare gli edifici sia stato il maltempo che si sta abbattendo sulla zona. In questo periodo sono in corso forti piogge che stanno cadendo a Marsiglia.

Vittime e dispersi

La scorsa notte a fine ricerche è stato recuperato il corpo di un uomo morto sotto le macerie. È stato il Procuratore della Repubblica di Marsiglia, Xavier Tarabeux ad annunciare il ritrovamento del corpo. Inoltre ha fatto sapere  che non essendo stato identificato a breve saranno in corso i controlli da parte dei medici legali e si avvieranno gli esami di identificazione.

Sotto le macerie si pensa possano esserci ancora dalle 5 alle 8 persone disperse. La squadra di 120 Poliziotti e 80 Vigili del Fuoco sta continuando minuziosamente le ricerche dei dispersi. Il Ministro degli Interni Christophe Castaner fa sapere: “Abbiamo scoperto alcune sacche d’aria che lasciano sperare nelle possibilità di trovare gente che può essere salvata. Bisogna far proseguire le operazioni”.

Tra i dispersi ci sarebbe anche una ragazza italiana

Lo fa sapere un’amica che ieri sera ha pubblicato un annuncio su Facebook fornendo una descrizione della ragazza dispersa. Quest’ultima si chiama Simona Carpignano, ha 30 anni e viene da Taranto in Puglia. La ragazza viveva a Marsiglia da sei mesi, è alta, bionda e porta tra i capelli i dreads. È laureata in lingue all’Università del Salento e ama la musica, il reggae e la Capoeira. Un commerciante che lavora di fronte l’edificio crollato in cui viveva la ragazza fa sapere che conosce bene una ragazza italiana presente in quello stabile e la descrive come  “una persona geniale”. La giovane viveva al terzo piano dell’edificio al civico 65 de la rue d’Augagne, come fa sapere l’amica. I genitori sono nella sede del Comune francese e stanno fornendo alla polizia i dati necessari per ritrovare la figlia.

Voci di polemica

Sulla questione del crollo si sono alzate varie voci di polemica tra cui quella del Capo del movimento politico francese di sinistra radicale degli Insoumis, Jean-Luc Mélenchon che dice: “Sono le case dei poveri che crollano e non è un caso, uno strano odore di disinvoltura e di indifferenza nella povertà”.

 

Marsiglia, crollano due palazzi nel centro della città

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here