Crisi ucraina: Biden invia 3.000 soldati in Europa dell’Est

0
319
Severodonetsk: i russi hanno il totale controllo della città

Nel mezzo delle crescenti tensione nella crisi ucraina, il presidente americano Joe Biden invia tremila soldati in Europa dell’Est. Il Pentagono ha annunciato che le truppe verranno dislocate in Polonia, Germania e Romania. Il ministro degli Esteri ucraino ha detto che Kiev è pronta al dialogo, ma anche a combattere.

Crisi ucraina: Biden invia soldati in Europa orientale?

Il presidente americano Joe Biden ha annunciato di aver approvato l’invio di tremila soldati in Europa dell’Est per rafforzare il fianco orientale della NATO nell’eventualità di un’invasione dell’Ucraina. Il Pentagono ha riferito che le truppe saranno dislocate in Polonia, Germania e Romania. In particolare, 2.000 soldati dovrebbero essere dispiegati in Polonia e Germania, mentre 1.000 truppe di istanza in Germania saranno spostate in Romania.  “Il presidente Biden ha chiarito che gli USA risponderanno alla crescente minaccia alla sicurezza e alla stabilità dell’Europa. Il nostro impegno nei confronti dell’articolo 5 del Trattato del Nord Atlantico della NATO e della sicurezza collettiva rimane incrollabile. Come parte di questi impegni e in preparazione a una serie di situazioni inaspettate, gli Stati Uniti schiereranno presto forze aggiuntive in Romania, Polonia e Germania. È importante mandare un forte segnale non solo a Putin, ma al mondo”, ha detto il portavoce del Pentagono John Kirby.

Kuleba: Ucraina pronta al dialogo, ma anche a combattere

Il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba, ha affermato che Kiev darà spazio alla democrazia, ma è anche pronta a combattere. “Noi pensiamo che ci sia ancora spazio per la diplomazia, ma se la Russia attaccherà, allora combatteremo“. Il ministro ha poi aggiunto che l’Ucraina “si prepara ad ogni scenario” nella crisi con la Russia e ritiene che “tutto è possibile“. Tuttavia ha sottolineato che “giudica ancora che le truppe russe mobilitate vicino al confine “non sono sufficienti per un’invasione su larga scala”.


Leggi anche: Putin: nostro attacco è invenzione degli USA