Cresce il bilancio ad Haiti: quasi 15.000 vittime (Valutazione parziale)

0
248
Cresce il bilancio

Cresce il bilancio, quasi 15.000 vittime (Valutazione parziale) il bilancio stimato parziale della Protezione Civile di Haiti

Cresce il Bilancio umano: secondo l’ultima valutazione parziale della Direzione della Protezione Civile (DPC) di mercoledì 18 agosto 2021, a seguito del terremoto di magnitudo 7,2 che ha colpito il sud di Haiti il ​​14 agosto, deploriamo la morte finora di 2.189 persone (1.832 nel Sud, 137 a Nippes, 218 a Grand’Anse e 2 a Nord-Ovest, più precisamente a Bassin Bleu). Sono state elencate almeno 12.268 persone ferite (9.158 nel Sud, 1.652 a Grand’Anse e 1.458 a Nippes) sono state accolte e curate in diversi ospedali. 332 persone sono disperse . Cresce il bilancio il bilancio di ora in ora.. ecco perché e una bilancio parziale.

Continuano le operazioni di ricerca e soccorso.

“Abbiamo quasi 600.000 persone direttamente colpite e che necessitano di assistenza umanitaria immediata”, ha affermato Jerry Chandler, Direttore della Protezione Civile.

Il bilancio provvisorio del passaggio di Storm Grace è di 4 morti e una persona risulta dispersa nel sud-est. 3 case sono state danneggiate e altre 612 allagate, informa Ronald Délice, responsabile tecnico della protezione civile della regione, precisando che Marigot, Jacmel, Cayes-Jacmel e Bainet sono i comuni più colpiti.

Carissa Etienne, direttrice dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (PAHO) ha dichiarato in una conferenza stampa virtuale che “[…] i soccorsi sono stati complicati dal controllo delle bande in alcune aree. Le inondazioni e le frane dopo la tempesta tropicale Grace hanno peggiorato le cose” spiegando che Il PAHO ha avuto “enormi difficoltà” nel trasferire forniture e personale nelle aree colpite e il PAHO non è stato in grado di dispiegare un numero sufficiente di squadre mediche di emergenza […] stiamo facendo tutto il possibile per fornire assistenza in questi tempi difficili . “

Vittime del terremoto ad Haiti sale a 2189 morti e a 12 mila feriti

Allerta ad Haiti: la tempesta Grace sta per diventare Uragano

Grace colpisce Haiti con morte e gravi inondazioni

Attualmente 253 medici cubani che lavorano ad Haiti nell’ambito della cooperazione bilaterale, si sono recati rapidamente nei luoghi colpiti dal terremoto, hanno adattato un ospedale di chirurgia d’urgenza per curare centinaia di feriti.

Habitat:
Le prime valutazioni dell’edificio, che stanno proseguendo sul campo, mostrano 52.953 case distrutte (30.122 al Sud, 14.248 a Nippes e 8.483 a Grand’Anse) e 77.006 case danneggiate (42.737 al Sud, 14.808 a Nippes e 19.371 a Grand’Anse).

Infrastrutture:
Nel Mezzogiorno su 255 scuole, 20 sono completamente distrutte e altre 74 parzialmente. Le valutazioni devono essere effettuate nei dipartimenti di Nippes e Grand’Anse. “Sarà estremamente difficile per i genitori, gli insegnanti e il governo riportare i bambini a scuola sani e salvi in ​​sole tre settimane, quando le scuole riapriranno il 6 settembre”, ha affermato Bruno Maes, rappresentante dell’UNICEF ad Haiti.

Trovate vive 16 persone dopo tre giorni dal terremoto ad Haiti

Tempesta Grace su Haiti: dopo il terremoto piogge forti e allagamenti

Tre sistemi di tempeste tropicali che minacciano Florida, Haiti e Bermuda

60 luoghi di culto e 25 strutture sanitarie distrutte o danneggiate

La strada statale n. 7, nuovamente interdetta al traffico dopo il passaggio del temporale Grace, viene sbloccata all’altezza del fiume Glace.

Il problema dell’acqua a Pestel persiste. Quasi 1.810 carri armati sono crepati o sono stati distrutti nella città. Il fabbisogno di acqua, sia potabile che per altri scopi, è quanto mai urgente.

L’Istituto per la previdenza sociale e la ricerca (IBESR) riferisce che molti dei 48 orfanotrofi del Sud, che si prendono cura di 1.700 bambini, sono danneggiati.

James Cadet, ministro dell’Ambiente, ha annunciato l’invio nel grande Sud di diversi tecnici del Ministero, in particolare del Servizio nazionale per la gestione dei residui solidi (SNGRS) e dei macchinari pesanti (terne, autocarri a compressione e altri). ..) Con il supporto tecnico del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP).