Cosmopolitan: intervista a 100 leader under 28

0
671
Cosmopolitan marzo
Foto gentilmente concessa dall'Ufficio Stampa di Cosmopolitan

Cosmopolitan guarda al futuro con gli occhi dei giovani. Il brand di Hearst Italia conferma l’ormai consolidata capacità di saper unire due generazioni: la generazione z e i millennials. In questo nuovo numero viene lanciato un progetto multipiattaforma che vede come protagonisti 100 giovani leader, tutti con un’età massima di 28 anni. Imprenditori, influencer, creativi, persone che hanno voluto condividere con la community di Cosmo le loro idea per migliorare il mondo.

Cosmopolitan: il futuro in 100 under 28

Sul numero in edicola il 16 febbraio, come anticipato, leggeremo un servizio speciale che raccoglierà le testimonianze di 100 ragazzi. Sportivi, chef, scrittori, rapper, imprenditori, stilisti, tiktoker. Personalità che spesso si misurano in “k” di followers sui vari social. Vediamo qualche esempio: 

  • Espo, creator digitale tema comedy;
  • Maneskin;
  • Imen Jane, influencer economica e fondatrice di Will.Ita;
  • Chadia, Beatrice Bruschi, attrice;
  • Federica Gasbarro, ambientalista e saggista;
  • Filippo Tortu, primatista 100 metri e qualificato per Tokyo 2021;
  • Federica Carta, cantautrice;
  • Valeria Cagnina, imprenditrice tech;
  • Ted speaker, inserita fra i Forbes Under30;
  • Nicole Rossi, vincitrice di Pechino express;
  • Fresh Mula, rapper;
  • Franco Morbidelli, pilota Moto GP;
  • Antonia Fotaras, attrice;
  • Michele Bravi.

Festival del classico, letteratura e filosofia per formare i giovani


Le Identity Card

Il progetto si riflette sul web: nel sito cosmopolitan.it, verranno pubblicate 100 “identity card” che compariranno all’interno di una collection. Ma non solo, le 100 personalità compariranno nella produzione di contenuti video per l’IGTV. Tutto il progetto avrà una grossa visibilità, grazie al supporto dei social media manager e delle newsletters.

Un piccolo spoiler

La direttrice, Francesca Delogu, rivela un particolare importante parlando dei contenuti presenti nelle 100 interviste: “spoiler: nessuno nomina soldi o successo. Potrete leggera parole come empatia, inclusione, connessioni, cura dell’ambiente”. Del resto proprio la condivisione è un valore importante per le nuove generazioni. I ragazzi vogliono sentirsi parte attiva del cambiamento. Cosmopolitan si è dimostrato capace di interpretare questo sentimento comune, attraverso diverse iniziative con un denominatore comune. Dietro un appeal decisamente fun si trova una valenza Grow-up.


Il cast di Buffy contro il creatore J. Whedon