Cos’è una recessione

0
206

Cosa significa esattamente una recessione e quali potrebbero essere le conseguenze

In tempi normali, l’economia di un paese cresce.

I suoi cittadini, in media, diventano leggermente più ricchi con l’ aumentare del valore dei beni e dei servizi che produce il suo prodotto interno lordo (PIL)

Ma a volte il valore dei beni e dei servizi prodotti diminuisce.

Una recessione è generalmente definita come quando ciò accade per due periodi di tre mesi o trimestri  consecutivi.

Questo è accaduto ora nel Regno Unito per la prima volta dal 2009.

Se una recessione si protrae per molto tempo o è particolarmente grave, è nota come depressione.

Perché è importante se c’è una recessione?

Per la maggior parte delle persone, la crescita economica è una buona cosa.

Di solito significa che ci sono più posti di lavoro e che le aziende sono più redditizie e possono pagare di più dipendenti e azionisti.

Un’economia in crescita significa anche che il governo riceve più soldi in tasse. Quindi può tagliare le tasse o spendere di più in sussidi, servizi pubblici e salari dei dipendenti pubblici.

Quando l’economia si restringe, tutte queste cose vanno al contrario.

Cosa ha spinto il Regno Unito alla recessione?

I dati ufficiali del 12 agosto hanno confermato che il Regno Unito è entrato in recessione per la prima volta in 11 anni.

Il PIL del Regno Unito è diminuito del 2,2% nel primo trimestre del 2020 (da gennaio a marzo), poiché l’economia ha iniziato a risentire degli effetti del blocco.

I dati per il secondo trimestre (da aprile a giugno) hanno mostrato il calo più netto mai registrato, del 20,4%, poiché il blocco ha portato molte aree dell’economia a un arresto completo.

Questi due trimestri consecutivi di calo del PIL confermano che il Regno Unito è in recessione.

Il Fondo monetario internazionale (FMI) prevede cali del Pil per il 2020  nel suo complesso: un calo straordinario dell’8,0% per gli Stati Uniti e del 10,2% per il Regno Unito.

Si stima che l’intera economia mondiale si ridurrà del 4,9% quest’anno, rendendola la peggiore recessione  dalla grande depressione degli anni 30.

Secondo il Fondo Monetario Internazionale

Il FMI prevede che anche l’economia mondiale crescerà l’anno prossimo. Tuttavia nessuno sa quanto sarà forte la ripresa.

Se tutte le attività che hanno chiuso durante la pandemia riaprissero rapidamente, le conseguenze sarebbero meno gravi.

Tuttavia, ci sono timori sulla futura diffusione del virus e le persone potrebbero non voler viaggiare o uscire, quindi le conseguenze si faranno sentire per molti anni.

Cosa si può fare?

La scoperta di un vaccino aiuterebbe a creare una forte ripresa, ma fino ad allora ci sono alcuni rimedi disponibili.

Nell’ultima recessione, le banche centrali hanno tagliato i tassi di interesse, in modo che le persone e le imprese potessero prendere a prestito più facilmente e avere di più da spendere.

Ma i tassi di interesse sono già vicini allo zero in molti luoghi e un ulteriore taglio potrebbe non essere possibile.

I governi di tutto il mondo stanno già prendendo in prestito ingenti somme di denaro per sostenere le loro economie, ma tale prestito chiaramente  ha un costo.

Il tutto dipenderà da quanto sarà luna questa pandemia


Commenti