Cos’è la dieta Atkins? Guida per i principianti

0
235

La dieta Atkins richiede di ridurre l’assunzione di carboidrati e di mangiare verdure non amidacee come gli asparagi e cibi ricchi di grassi come la carne. Il suo predecessore, la dieta Atkins, è la versione originale di questo approccio restrittivo al mangiare. Atkins e keto sono diete a basso contenuto di carboidrati che possono favorire la perdita di peso, il controllo del diabete e la salute del cuore.

Le versioni della dieta Atkins

Atkins 20 è per le persone che vogliono perdere più di 40 libbre (lbs),
-hanno una misura della vita di più di 35 pollici (donne) o 40 pollici (uomini),
-avere il prediabete o il diabete di tipo 2
Per aumentare la vostra perdita di peso con Atkins 20, potete mangiare alcuni dei seguenti alimenti: verdure del centro come i broccoli, gli spinaci, il pak choi ed il cetriolo. Proteine come uova, pollo e manzo, tutti i pesci, compresi salmone, merluzzo, platessa e aringhe burro e olio d’oliva alcuni formaggi come cheddar, capra e parmigiano.

Atkins 40 è per le persone che vogliono perdere meno di 40 libbre, sono incinte o allattano e vogliono perdere peso. Se state seguendo il piano Atkins 40, potete mangiare tutti gli alimenti di cui sopra, più i seguenti alimenti (finché mantenete i carboidrati netti sotto 40g al giorno):
Dadi e semi, Legumi (fagioli), Frutta, Verdure come zucca, patate e barbabietole cereali integrali, come orzo, riso integrale e frumento integrale.

Atkins 100 è per le persone che vogliono mantenere il loro peso attuale. I devoti di Atkins 100 possono mangiare praticamente qualsiasi cibo, purché non superino i 100 g di carboidrati netti al giorno. I carboidrati possono aggiungersi rapidamente quando si mangia zucchero o carboidrati raffinati, quindi è meglio limitarli o evitarli.

Quali sono le 4 fasi della dieta Atkins?

Le versioni Atkins 20 e Atkins 40 della dieta sono divise in fasi distinte. La prima fase, l’induzione, può durare da un minimo di due settimane a diversi mesi, a seconda dei vostri obiettivi. La fase successiva, incentrata sulla perdita di peso continua, permette di aumentare gradualmente l’assunzione giornaliera di carboidrati. Atkins 20 Durante la fase 2 di Atkins 20, aggiungete più carboidrati netti con incrementi di 5 g e diversificate la vostra dieta con bacche ricche di antiossidanti, alcune noci e semi e più verdure. La fase 3 comincia una volta che siete all’interno di 10 libbre del vostro peso di obiettivo. Entrambe le fasi si concentrano sull’aggiunta di carboidrati nella vostra dieta mentre continuate a perdere peso Atkins 40 Nella fase 2 di questo piano, aggiungerete più carboidrati in incrementi di 10g, principalmente aumentando la dimensione della porzione. La dieta raccomanda di entrare in questa fase quando siete all’interno di 10 libbre del vostro peso di obiettivo. Puoi continuare ad aumentare i carboidrati in entrambi i piani fino a quando non trovi che la perdita di peso rallenta o si ferma. A questo punto, a seconda di quanto sei vicino al tuo obiettivo di peso, puoi continuare a mantenere il tuo peso o tagliare i carboidrati se la perdita di peso ha rallentato troppo.
La fase finale, che inizia quando hai raggiunto il tuo obiettivo di peso e lo hai mantenuto per almeno un mese, è un piano di mantenimento del peso per tutta la vita in cui mantieni i carboidrati netti giornalieri tra 80 e 100 g.

Le migliori diete per dimagrire e per la salute del cuore

I migliori cibi da mangiare ed evitare

Tutti i piani raccomandano di evitare lo zucchero e i carboidrati raffinati. Ecco alcuni degli alimenti principali da mangiare ed evitare.
Elenco degli alimenti Atkins 20 (mangiare): Verdure di base come spinaci, cavolfiore, broccoli e altro; grassi sani come olio d’oliva e burro; noci e semi; e la maggior parte dei formaggi
Evitare frutta come ananas e mango, e verdure amidacee come patate e cereali.
Atkins 40 e Atkins 100 Elenco degli alimenti: Tutti gli alimenti raccomandati per Atkins 20, insieme a frutta come ciliegie, bacche e meloni, verdure, alcune verdure amidacee come zucca e patate, e cereali interi. Evitare i carboidrati bianchi o lavorati come il pane bianco o i pretzel e le fonti nascoste di zucchero.