Cosa c’entra Game of Thrones con la scienza? Il verdetto ai ricercatori

0
185
Esperimento Game of Thrones

Un team di ricercatori, ha unito la scienza con la fantascienza in un esperimento in mode Game of Thrones, in modo simbolico s’intende. Infatti, dei pazienti fan della serie, sottoposti alla visione dei personaggi, sono stati collegati ad una macchina al fine di valutarne le reazioni.

Di cosa tratta l’Esperimento Game of Thrones?

La scienza ed il cinema che si fondono, ma non si confondono affatto. Al fine di studiare il cervello umano, un team di ricercatori, ha unito la visione dei personaggi della serie tv Game of Thrones e dei pazienti, seguaci della stessa. Le persone in questione, hanno pensato a determinati personaggi e mediante un collegamento cerebrale ad una macchina, si sono palesati determinati parametri. L’esperimento, mira a studiare e conoscere meglio la corteccia prefrontale mediale ventrale del cervello umano. Quando le persone pensano a sé stesse, ad un amico o ad una persona cara, tale entra in funzione. Tra le proposte, è stato chiesto di pensare ai personaggi, appunto, di Game of Thrones. Ad ogni personaggio, è stato accostato un aggettivo e, il paziente in questione, doveva con tutta facilità determinare se la parola data, corrispondeva allo stesso personaggio.

Regali a tema Game of Thrones per amanti del fantasy

La correlazione fra i personaggi e se stessi

Analizzando i casi, le persone che avevano riflettuto e pensato a tali personaggi, ne avevano una considerazione tale, pari a quella che conservano per se stessi. Il fenomeno andava amplificandosi, quando il pensare a data personalità, faceva si che avesse con lo stesso paziente, un’identificazione precisa. Come il vedersi riflessi chiaramente riflessi in esso. Da questo si evince che le persone, non solo pensano al carattere che più gli pace, ma si riflettono in esso. Ciò sta a significare che pensano, provato e si fondono completamente con il personaggio. Un ulteriore spiegazione estremamente curiosa, spiega perché l’essere umano sia così affascinato dalla narrativa. Un’opportunità, quindi, di assumere una nuova identità. Di vivere in quel preciso momento, la vita di un’altra persona. Altre esperienze, altre persone e, un incredibile senso di distaccamento dalla realtà circostante.

Commenti