I 10 trucchi per correre divertendosi

Le motivazioni sono fondamentali per allenarsi quotidianamente: dagli amici alla scelta del percorso, ecco quali sono 10 trucchi per non annoiarsi durante la corsa all'aperto.

0
231
I 10 trucchi per correre senza annoiarsi
Quali sono i metodi per una corsa all'aperto divertente e salutare.

È arrivata la primavera e, con le belle giornate, può diventare più piacevole occuparsi della propria forma atletica con una corsa all’aperto. Tuttavia, non sempre è facile trovare le motivazioni giuste per allenarsi con costanza, affinché questo diventi un impegno costante e salutare. Per combattere la noia e trovare delle valide ragioni per tenersi in forma, esistono 10 trucchi per correre con un pizzico di divertimento in più. Vediamo quali sono.

Correre con degli amici: il primo dei 10 trucchi per fare corsa all’aperto divertendosi è quello di trovare un gruppo di amici con i quali allenarsi. Inoltre, quando si ha la possibilità di confrontarsi con gli altri sugli esercizi da eseguire, si possono trovare delle motivazioni in più per rispettare il programma prestabilito.

Variare il luogo d’allenamento: è importante, per combattere la noia, evitare di correre sempre nello stesso posto. Si consiglia infatti di cambiare spesso il luogo prescelto, passando dal bosco alla palestra al cortile vicino casa, ovvero in tutti quegli spazi che consentono di fare una bella corsetta.

Corsa: i 10 trucchi per non annoiarsi

Ascoltare la musica preferita: non possono mancare le nostre canzoni del cuore tra i 10 trucchi da seguire per correre divertendoci. Il sound o i brani preferiti danno un certo ritmo alla corsa e permettono anche di incrementare l’intensità dell’esercizio.

Scegliere gli orari giusti: è bene evitare di lasciarsi prendere dalla pigrizia o dalla stanchezza. Per questo motivo, prima di rilassarsi troppo e magari rimandare ad un altro giorno l’appuntamento con la propria forma fisica, è bene darsi degli orari precisi per la corsa. I periodi migliori sono o di primo mattino, dopo essersi svegliati, oppure al ritorno dal lavoro.

Preparare prima tutto il materiale necessario: quando programmiamo una sessione di allenamento, cerchiamo di sistemare tutto l’occorrente della corsa il giorno o la sera prima. In questo modo, quando giungerà il momento designato, non troveremo delle scuse come la ricerca della tuta o degli accessori necessari per saltare la corsa giornaliera.

Cambiare il piano d’allenamento: continuando con la lista dei 10 trucchi per andare a correre senza annoiarsi, soffermiamoci sull’importanza della variazione dei metodi di allenamento. Il consiglio è quello di non fossilizzarsi sempre sugli stessi esercizi: si può passare dalla 10 Km di corsa ad una passeggiata in bicicletta, fino al sollevamento pesi. In questo modo si avrà anche la possibilità di misurarsi con nuovi obiettivi da raggiungere.

Alternare corsa lunga e breve: non ci si deve sentire obbligati a fare una corsa lunga, soprattutto quando non si ha molto tempo a disposizione. Soprattutto può essere ottimale un cambio costante di ritmo, scegliendo il momento in cui avere un passo più scattante. L’ideale sarebbe un allenamento complessivo da 30-45 minuti, durante i quali fare uno sprint di una trentina di secondi ogni 2-3 minuti. In questo modo l’esercizio risulterà meno scontato e banale.

La tempo run: questo, dei 10 trucchi per correre con divertimento, è quello più adatto a coloro che hanno già un certo allenamento alle spalle, dunque non ai principianti. La corsa alla massima intensità per un periodo limitato si chiama tempo run. È un metodo che favorisce anche il dimagrimento.

Home fitness: un fisico bestiale con gli attrezzi giusti

Allenamenti a ripetute: questa tecnica si usa non solo nel fitness, ma anche nella corsa all’aperto. Rispetto alla tempo run, in questo caso dopo ogni ripetizione ci si può fermare un attimino per poi rimettersi in moto prima di cominciare con un’altra ripetuta.

Correre su vari terreni: l’ultimo dei 10 trucchi per una corsa all’aperto piacevole riguarda il percorso. Bisogna cercare di cambiare spesso il tipo di terreno sul quale ci si allena; un escamotage che non solo tiene lontana la noia, ma comporta anche maggiori benefici al nostro fisico. Ad esempio, se si opta per un terreno collinare, questo va a preparare ancor meglio i muscoli. Il giorno seguente si può invece puntare su una strada pianeggiante e, dopo l’esercizio duro precedente, sembrerà anche più agevole e rilassante correre in pianura.

Commenti