Coronavirus: Un libro lo aveva previsto

0
2507
coronavirus

Ormai non si fa che parlare del Coronavirus, della sua virulenza, qualcuno azzarda un complotto, e poi ci sono opere letterarie e programmi tv che anni prima sembrerebbero aver previsto quanto sta accadendo attualmente.

In precedenza parlammo della previsione dei Simpson, riguardante il COVID-19, avvenuta in ben due episodi.

In questo articolo parleremo di un libro scritto nel 1981, un romanzo distopico, che mostra un futuro dove un virus mette a rischio l’umanità. Dean Koontz è il romanziere statunitense che nel suo libro Eyes of the Darkness ha descritto la diffusione del virus in maniera fin troppo dettagliata.

Leggi anche
Il nuovo coronavirus, una nuova sindrome influenzale – Il parere di un medico
Il test per la diagnosi di infezione da virus 2019-nCoV
Il comunicato della Regione Lombardia: indicazioni e consigli per la prevenzione
È sufficiente una mascherina per il viso per proteggersi dal coronavirus?
Allarme Coronavirus: rinviate tre partite di Serie A e quattro di Serie C 
 Allarme Coronavirus: la Figc attiva una task force di medici 

Il Coronavirus: Trama del libro

La prima stesura del thriller è datata 1981, inizialmente il romanzo fu ambientato in Unione Sovietica (trasformatasi poi in Russia 11 anni dopo) precisamente il virus prese il nome della città da dove era partito Gorki – 400. Successivamente, precisamente nel 1996, l’autore decise di ambientare il racconto in Cina, precisamente nella citta di Wuhan modificando, ovviamente, anche il nome del virus in Wuhan – 400.

Le successive immagini mostrano le pagine del libro a dimostrazione di quanto detto in precedenza.

coronavirus libro
“Intorno al 2020 una grave malattia simile alla polmonite si diffondere in tutto il globo, attaccando polmoni e bronchi resistendo a qualsiasi trattamento”
coronavirus libro
“Hanno chiamato la cosa ‘Wuhan-400’ perchè si è sviluppata nei laboratori RDNA fuori dalla città di Wuhan”

Quindi, in base a quanto scritto nel libro la predizione è stata fatta davvero, a questo punto le soluzioni possono essere:

1- semplice coincidenza (la più probabile);
2- Dean Koontz ha il dono della preveggenza (per dare un tocco mistico);
3- Koontz è un viaggiatore del tempo (opzione fantascientifica);
4- L’autore era stato messo al corrente dai governi che sarebbe arrivato il virus (Opzione assurda inserita soltanto per dare un tocco complottistico alla situazione).

Articolo Correlato: Coronavirus: i Simpson lo avevano previsto

Le immagini del libro sono state prese dal profilo instagram di una utente coreana.

https://www.instagram.com/p/B80mBQIJaQV/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here