Coronavirus, l’OMS dichiara: “È pandemia globale”

0
538

“È pandemia” lo afferma il direttore generale dell’OMS (Organizzazione mondiale della sanità) Tedros Adhanom Ghebreyesus, alla conferenza stampa a Ginevra sul coronavirus.

Secondo l’OMS “Il Covid-19 può essere caratterizzata come una pandemia. Non abbiamo mai visto una pandemia di coronavirus questa è la prima. Ma non abbiamo mai visto una pandemia che può allo stesso tempo essere controllata”. 

Coronavirus: Brand a supporto di cittadini ed imprese

L’OMS dichiara il coronavirus pandemia globale:”le attuali misure preventive potrebbero non essere sufficienti”

1166496193

Gli esperti corrono ai ripari spiegando che nelle ultime due settimane i casi fuori dalla Cina sono aumentati di 13 volte. L’infezione partita dalla città di Wuhan alla fine di dicembre si è diffusa in oltre 90 paesi, per un bilancio totale, stimato ad oggi di 119.711 contagiati e 4.530 morti di cui oltre 600 anche in Italia. Secondo le previsioni nelle prossime settimane ci aspetta un ulteriore aumento di casi, di decessi e di paesi coinvolti. Se ritenuto necessario gli esperti potranno chiedere una serie di misure restrittive ancora più ferree: stop alle attività produttive e limiti alla circolazione anche via terra. Il nostro paese attualmente è uno di quelli con i livelli di guardia più altri, ma potrebbero non essere sufficienti.

#IORESTOACASA CONTRO IL CORONAVIRUS

Coronavirus: le conseguenze di uno stato di pandemia secondo l’OMS

“Con la dichiarazione dello stato pandemico l’OMS può mandare i suoi operatori in loco, come fanno i caschi blu dell’ONU e chiedere ai singoli Paesi di adottare misure di mitigamento, come il fermo di alcune attività o dei trasporti anche via terra”. Tuttavia, nella conferenza di Ginevra che si è tenuta poche ore fa il direttore dell’organizzazione mondiale della Sanità Ghebreyesus nel suo intervento ha sottolineato, non c’è obbligo, “ma il non rispetto delle disposizioni equivarrebbe alla mancata applicazione di norme internazionali, che implica l’applicazione di sanzioni”.

La dichiarazione di pandemia, che si differenzia dalla semplice epidemia, si è resa necessaria per impedire ulteriori casi di infezioni. Nei giorni scorsi c’erano almeno due criteri per tale definizione per l’infezione da Covid-19 ovvero: il virus che si diffonde tra le persone e può essere mortale. La sua caratteristica globale è stata confermata dai primi dati certi di focolai anche in Africa e Sudamerica.

Commenti