Coronavirus: la Francia allunga il periodo di quarantena

Édouard Philippe ha annunciato il prolungamento delle misure restrittive anti Covid-19 fino al 15 aprile.

0
362
Coronavirus: la Francia

Coronavirus: la Francia resterà in quarantena fino al 15 aprile. Lo ha annunciato il capo del governo Édouard Philippe. Il confinamento è iniziato il 17 marzo e avrebbe dovuto terminare il 31 marzo ma si è deciso di prolungare il periodo di quindici giorni.

Coronavirus: la Francia e le parole di Philippe

Le regole per uscire e spostarsi, come spiega il Primo Ministro, per adesso non cambieranno. Dopo dieci giorni di quarantena, “è chiaro”, ha detto, “che siamo soltanto all’inizio dell’ondata epidemica che ha sommerso l’Est del Paese da diversi giorni e arriva nell’Ile-de-France. Per questo, annuncio il rinnovo del provvedimento fino a mercoledì 15 aprile“. Ha poi sottolineato che continueranno ad essere applicate le stesse regole e che “questo periodo potrà essere prorogato se la situazione sanitaria lo esigerà”.

Coronavirus: i numeri nel Paese

La Francia ha riportato circa 1700 decessi per coronavirus, il quinto numero più alto al mondo in un Paese. Tra questi va ricordata la recente morte di ragazza si soli 16 anni, per ora la più giovane vittima in Francia.
I contagiati sono 14mila di cui 3300 in condizioni critiche.

Francia: il rispetto delle misure restrittive

Coronavirus: la Francia

La polizia francese per ora ha effettuato più di 225mila multe in seguito a violazioni delle misure restrittive riguardanti il Coronavirus.
Philippe afferma che sembra che la maggior parte della popolazione abbia compreso la gravità della situazione e stia rispettando le regole. Tuttavia, chi non le rispetta sarà severamente punito in quanto “si sta parlando della salute di tutti quanti noi e, in particolar modo, dei più fragili”

Commenti