Coronavirus: aggiornamento in tempo reale – 27 febbraio 2020

0
544
coronavirus

Ore 18.30: Angelo Borrelli, in conferenza stampa dalla sede della protezione civile, rende noto un aggiornamento sui dati di oggi. Il totale dei contagi ad oggi è 650.

Dalla regione Lombardia è giunta notizia di altre 3 guarigioni, quindi il totale dei guariti in regione è 40, totale in italia 45 (3 in Lazio e 2 in Sicilia). Sempre nella regione lombarda oggi ci sono stati 3 decessi, si tratta di 2 persone di 88 anni e una di 82, con quadro clinico già compromesso.

Il dott. Brusaferro, presidente dell’Istituto superiore di sanità, ribadisce che i casi sono da considerare “confermati” solo dopo la validazione da parte dell’Iss. Alle 12 di oggi risultavano confermati 282 casi, esattamente tanti quanti sono i tamponi inviati dalle regioni.

Ore 18.00: Mentre in Italia è in parte rallentata la ricerca del paziente ‘zero’, nonostante le indagini in corso per la ricostruzione dell’iter epidemiologico, in Europa la situazione non sembra essere diversa. Diversi sono infatti i casi di infezione che si stanno registrando, non riconducibili ai focolai cinesi né a quelli italiani. Questo è quanto sta accadendo in Germania, in Francia e in Spagna. Restano tuttavia aperte le frontiere e l’Unione Europea al momento non ritiene sussistenti i presupposti per l’adozione di misure straordinarie. Non viene messa dunque in discussione la sospensione del Trattato di Schengen.

Anche il Presidente Emmanuel Macron, in visita a Napoli per il XXXV vertice intergovernativo Italia – Francia, ribadisce “Non chiuderemo le frontiere con l’Italia“.

Ore 17.40: L’assessore al Welfare per la Lombardia, Gallera, nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sulla gestione dell’emergenza coronavirus, si dice soddisfatto dell’andamento, soprattutto evidenzia le guarigioni che riguardano 37 persone nella sola Lombardia. Comunica inoltre una minore ospedalizzazione dei casi da coronavirus. Cremona è la seconda provincia per numero di contagiati, il cui presidio ospedaliero rappresenta un importante supporto per l’emergenza, essendo punto di riferimento per tutto il basso lodigiano.

Ore 12.59: Il Capo della protezione civile Angelo Borrelli, in collegamento dalla sala conferenze in Roma, ha comunicato i dati ufficiali sui contagi.

In totale si contano 528 contagi, di cui 474 persone in assistenza (129 ricoverati con sintomi, 278 in isolamento domiciliare), 37 in terapia intensiva.

I dati inviati costantemente dalle regioni vanno validati dall’Istituto superiore di sanità che al momento ha validato 282 dati positivi, ossia tutti quelli finora effettivamente inviati dalle regioni.

Vista l’autonomia delle regioni nella diffusione dei dati, che ammontano a 528 positivi, Borrelli, così come già detto dal dott. Walter Ricciardi dell’OMS questa mattina, ha affermato che da questo momento in poi, saranno considerati definitivi solo i dati validati dall’Iss.

In considerazione dei dati comunicati, questa è la distinzione regione per regione: in Lombardia 305 contagi, di cui 37 guariti; in Veneto 98, in Emilia Romagna 97, in Liguria 11, in Lazio 3, in Sicilia 3 (di cui 2 guariti), in Toscana 2, in Campania 2, in Abruzzo 1, Bolzano 1.

14 decessi in totale ma si attendono ancora i risultati di alcuni esami e rispettive conferme da parte dell’Iss.

Il dato certamente positivo riguarda i numeri delle guarigioni, che salgono di giorno in giorno.

Quanto all’individuazione di legami tra i focolai, sembra che sia stato individuato un collegamento tra i due della Lombardia e del Veneto, pertanto non si tratta di focolai autonomi. Tutti i contagi finora esaminati, sono tutti collegati al focolaio lombardo.

Commenti