Corea del Nord vieta i cappotti di pelle

0
335
Corea del Nord vieta i cappotti di pelle

La Corea del Nord vieta i cappotti di pelle. Il governo ha spiegato tale decisione affermando che è irrispettoso emulare le scelte di moda del leader del Paese Kim Jong Un. I cappotti di pelle divennero infatti di tendenza dopo che Kim ne indosso uno durante una diretta TV. Tuttavia per Kim non è accettabile che il suo stile venga copiato dalle persone comuni, solo i potenti possono indossare il cappotto di pelle.

La Corea del Nord vieta i cappotti di pelle?

Secondo quanto riferito da Radio Free Asia, la Corea del Nord ha vietato i cappotti in pelle che copiano lo stile del leader Kim Jong Un. Il governo coreano ha spiegato che è irrispettoso emulare le scelte di moda del leader del Paese. La giacca di pelle divenne popolare nel 2019 dopo che Kim Jong Un apparse in TV indossandone una. All’inizio i cappotti di vera pelle erano indossati solo da persone ricche. Col passare del tempo i produttori di abbigliamento iniziarono ad importare finta pelle per realizzare i cappotti anche per i più poveri. Tutto questo ha frustrato il leader nordcoreano. Diverse fonti hanno riferito che la polizia di Pyongsong ha recentemente iniziato la repressione. Ha confiscato le finte giacche di pelle nei mercati e anche direttamente alle persone che le indossano.

I cittadini protestano

I cittadini si sono lamentati dicendo che non è giusto che la polizia sequestri una giacca che hanno pagato con i propri soldi. “Non c’è motivo per portaci via le giacche”, affermano molti giovani. “La polizia risponde alle denunce, affermando che indossare abiti progettati per assomigliare alla Dignità più alta è una ‘tendenza impura per sfidare l’autorità della Dignità più alta’”, ha detto un’altra fonte. “Hanno ordinato al pubblico di non indossare cappotti di pelle, perché fa parte della direttiva del partito decidere chi può indossarli”. La giacca di pelle è stata indossata anche da Kim Yo Jong, la sorella di Kim Jong Un, che si ipotizza essere il suo successore prescelto. “Così ora il cappotto di pelle è diventato un simbolo anche per le donne potenti“, ha detto la fonte.


Leggi anche: Corea del Nord: vietati film americani e jeans