Coppa Italia, il primo derby va alla Lazio che batte la Roma per 2-0

0
271

L’aquila simbolo della Lazio vola nel cielo sopra lo Stadio Olimpico, il primo derby della semifinale di Coppa Italia se lo aggiudicano i biancocelesti che nel corso della partita hanno creato molto e subito veramente poco, a discapito di una Roma non perfetta sia in difesa che in attacco.

Partita preparata alla perfezione da Inzaghi che mette tra i pali Strakosha al posto del non ancora recuperato Marchetti e a centrocampo Lukaku, non molto usato in questa stagione; mentre Spalletti si affida al buon momento di forma di Nainggolan e inserendo in mezzo Emerson e Strootman.

https://www.youtube.com/watch?v=00Z-iKRa55c

PRIMO TEMPO – I giallorossi iniziano forte, gia al 1° minuto Dzeko si porta alla conclusione, deviata in calcio d’angolo. Nei primi minuti di gioco, oltre al tiro in avvio del bosniaco, si vedono poche azioni, segno di una gara fisica e studiata bene da entrambe le squadre.

Al 20° la Lazio aumenta il pressing sui centrocampisti avversari, cross dalla fascia di Lukaku per Milinkovic-Savic che in area riesce a staccare, ma Alisson para in tuffo. Da questo momento il pallino del gioco passa nelle mani dei biancocelesti, al 24° tiro potente di Immobile da fuori area, servito da un bel colpo di tacco di Milinkovic, ancora una volta il portiere brasiliano allontana, sulla ribattuta il più veloce è Lukaku che con un destro potente alza troppo sopra la traversa.

Dopo numerosi tentativi offensivi, arriva al 29° la rete del vantaggio per opera, ancora una volta, di Milinkovic-Savic, Felipe Anderson riesce a battere in velocità Fazio e sulla fascia mette al centro una palla, ormai quasi persa, per l’attaccate serbo, che in scivolata anticipa i difensori e batte Alisson.

Al 30° la Roma ha subito l’opportunità del pareggio con Dzeko, colpo di testa del bosniaco che non riesce a girarla alla perfezione e palla di poco alta sopra la traversa.

Al 40° Parolo per un fallo su Nainggolan viene ammonito, era diffidato quindi salterà il derby di ritorno.

Senza minuti di recupero finisce il primo tempo all’Olimpico con la Lazio in vantaggio su un’imprecisa Roma con troppi errori difensivi.

SECONDO TEMPO – La Lazio parte bene anche nella ripresa, al 50° su contropiede biancoceleste con un gran tiro dalla distanza Parolo sfiora il gol del doppio vantaggio, ma sul ribaltamento di fronte è anche la Roma ad andare vicina alla rete con Salah che colpisce il palo esterno.

Primo cambio per Spalletti al 63°, fuori Paredes, molto in ombra in questa partita, dentro Perotti, cambio offensivo per il tecnico giallorosso.

Al 66° Inzaghi risponde togliendo Felipe Anderson, applaudito dall’Olimpico, per Keita, cambio fondamentale per lo svolgimento della partita, in quanto l’attaccante senegalese, apporta una maggiore velocità ai biancocelesti. Secondo cambio per Spalletti che tenta di recuperare la gara, fuori Salah dentro El Shaarawy.

Negli ultimi minuti di partita le squadra iniziano ad allungarsi lasciando più spazi a centrocampo e alle ripartenze avversarie. Al 76° da un buon cross di Bruno Peres, El Shaarawy ci prova con una deviazione acrobatica, non impattando bene la sfera che sarà facile presa per Strakosha, ammonito poco prima per perdita di tempo.

Al 78° la Lazio chiude il match con il gol del 2-0, contropiede biancoceleste, Keita sulla fascia riesce ad andar via su un’indecisione di Manolas, vede il movimento di Immobile in area, lo serve e per l’attaccante napoletano basta solo appoggiare la palla per portare sul doppio vantaggio i suoi compagni.

Inzaghi in questi ultimi istanti fa entrare in campo due giovani, frutti della primavera biancoceleste, prima dentro Crecco per Lukaku e poi Murgia per Milinkovic-Savic.

All’80° la Roma ha la possibilità di accorciare le distanze, tiro di Emerson deviato da Dzeko, grande riflesso di Strakosha che riesce ad allontanare la sfera.

Ultimo cambio per Spalletti, fuori Bruno Peres per l’entrata in campo di Totti.

Dopo 6 minuti di recupero è vano l’assalto della Roma, la partita finisce sul risultato di 2-0 per la Lazio, che ritorna a vincere un derby, non succedeva dal successo in finale di Coppa Italia del 26 maggio 2013. La squadra di Inzaghi si gode una splendida vittoria e una gara finalmente dominata, per la formazione di Spalletti è un duro stop e si allontana maggiormente dal passaggio del turno.

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here