Copia della Costituzione americana: raggiunta cifra record

Da Sotheby's un collezionista privato si è aggiudicato il pezzo di storia dopo una serie di rilanci con ConstitutionDAO

0
437
Costituzione USA

Vale 43,2 milioni $ la copia della Costituzione americana venduta da Sotheby’s e diventata il documento più costoso all’asta. Si tratta di uno dei 13 esemplari in circolazione della legge fondamentale degli Stati Uniti.


La dichiarazione che cambiò il mondo


Com’è la copia della Costituzione americana venduta a prezzo record?

Il documento di sei pagine datato 1787 è dattiloscritto su carta ingiallita con alcune lacerazioni ai bordi esterni dei fogli. Sul lato sinistro si nota la rilegatura, un filo bianco cucito che unisce il fascicolo. Si tratta di un opuscolo stampato per i delegati della Costituente e il Congresso continentale. La copia di “We the people” era di proprietà di Howard Goldman, imprenditore del settore edile di New York. Il collezionista l’ha acquistata invece nel 1988 a 165mila $. Una fondazione che promuove la democrazia utilizzerà il ricavato della vendita per finanziare attività sociali.

Tra gli offerenti anche un gruppo di investitori in criptovalute

L’asta si è conclusa in 8 minuti con alcune puntate di ConstitutionDAO, una community che usa il blockchain. Il gruppo era infatti interessato all’acquisto della copia della carta che definisce l’ordinamento degli Usa. Considerando la quotazione tra i 15 e i 20 milioni, gli offerenti hanno attivato una campagna di crowdfunding per raccogliere la cifra per l’acquisto. Avevano così a disposizione 47 milioni $, ma a 40 non hanno più rilanciato le offerte. I componenti del sodalizio hanno spiegato che pensavano che la somma non bastasse per coprire le spese e il trasporto.

Un pezzo di storia americana

L’acquirente privato è così entrato nella storia delle aste per aver comprato la Costituzione degli Usa a 43,2 milioni $. Il documento è il più costoso andato all’asta, superando il Codice Leicester di Leonardo, 30.800.000, e la Magna Charta, 21.300.000. Il collezionista intende esporre il pezzo al Crystal bridge Museum di Bentonville in Arkansas.