In Puglia sono in corso controlli per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, che hanno portato a vari arresti

La mattina del 1 Ottobre è stato fermato un individuo a Modugno. I Carabinieri della Stazione Locale dopo varie ricerche, pattugliamenti del territorio e vari controlli, hanno individuato e fermato un 27 enne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dalla prima perquisizione si è scoperto avere una dose di cocaina nelle calze. Successivamente perquisita l’abitazione dai militari della Stazione di Modugno è stato scoperto un quantitativo ben più grande. Erano presenti 50 dosi e materiale per il confezionamento. Il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Ma la periferia di Bari non è la sola zona dove è stato fermato qualcuno per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Infatti anche i Carabinieri di Molfetta e della Stazione di Bitonto hanno arrestato un 23 enne del luogo durante un controllo destinato a prevenire reati di droga. Il giovane era già noto alle Forze dell’Ordine poiché è legato a un clan particolarmente violento di Bitonto. Il punto di ritrovo del clan sono le case popolari di via Spadolini. Il ragazzo è stato pedinato per giorni e inserito in un programma di controlli da parte dei militari della Stazione cittadina. Si è scoperto che era solito spacciare e detenere droga in uno scantinato adibito a luogo di ordinazioni. Qui custodiva attentamente la droga e gestiva le consegne. Il ragazzo, visti i militari, si è rintanato nello stesso scantinato, però non è bastato. I carabinieri dopo aver forzato la serratura infatti sono riusciti a bloccare il 23 enne insieme ad un acquirente. Nel locale sono state sequestrate 40 bustine di marjuana con peso totale di 100g., 77 involucri di cocaina per un peso di 35g. e 57 involucri di hashish con un peso di 82g. Inoltre nelle tasche del ragazzo sono stati trovati 785 euro in contanti, prodotto delle poche ore di spaccio. Il giovane su disposizione della Procura di Bari è stato arrestato ed è stato trasportato alla casa Circondariale di Bari. Infine uno dei casi più clamorosi è stato il doppio arresto di un 28 enne a Trani. Alcuni giorni fa infatti i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Trani in un operazione di contrasto al fenomeno dello spaccio hanno individuato in via Francesco Petronelli a Trani un ex Sorvegliato Speciale 28 enne. Si muoveva con fare sospetto e alla vista delle Forze dell’Ordine è andato in forte agitazione. Il giovane è stato perquisito e gli sono stati trovati 24g. di hashish  divisi in 8 dosi.  Il 28 enne è stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio. Successivamente nella serata del 1 Ottobre i militari si sono recati nell’abitazione del ragazzo per un controllo, dato che avevano notato un certo movimento nelle ultime sere. Eseguita la perquisizione sono stati rinvenuti 70g. di hashish, un taglierino utilizzato per tagliare le sostanze, materiale per il confezionamento e un bilancino elettronico per misurare le quantità di droga. Il giovane è stato nuovamente dichiarato in arresto per detenzione e spaccio di droga. È stato condotto alla Casa Circondariale di Trani dove permane in attesa di giudizio. I numerosi controlli ed eventuali arresti da parte dei Carabinieri hanno il compito di rendere più sicura per i cittadini la regione in cui vivono.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here