Contest Run for Art: vince Julia Cassou con “Meconi”

In mostra i cinque nuovi sport olimpici di Tokyo 2020 visti attraverso l’obiettivo dei giovani fotografi under 35

0
216
Contest Run for Art
1° classificato Arrampicata sportiva, Julia Cassou (Francia), “Meconi”

Dopo il successo di Baku, la seconda tappa della mostra della quinta edizione del contest Run for Art ha inaugurato il 2 giugno nella cornice del Biltmore Hotel di Miami. L’evento si è svolto in occasione delle celebrazioni organizzate dal Consolato Generale d’Italia per la 76a Festa della Repubblica Italiana.


Skims x Team Usa: la nuova collezione per le Olimpiadi di Tokyo


A chi è rivolto il contest Run for Art?

Run for Art è il contest internazionale per fotografi under 35, promosso dalla Fondazione Giulio Onesti, con l’obiettivo di raccontare il legame tra arte e sport con l’obbiettivo. La quinta edizione del concorso ha visto la partecipazione di oltre 100 appassionati provenienti da 37 paesi e racconta I cinque nuovi sport olimpici dei Giochi di Tokyo 2020. I partecipanti hanno trattato anche le loro declinazioni paralimpiche. La mostra delle immagini finaliste è curata dall’olimpionica Novella Calligaris, consigliere della Fondazione Onesti.

I fotografi scelti per la mostra

Come in una vera gara sportiva, tra le oltre 500 fotografie partecipanti, solamente 40 sono le finaliste del concorso. Le ha scelte una giuria di eccellenza, presieduta da Ivo Ferriani, membro esecutivo del CIO e Presidente della IBSF – Federazione Internazionale di Bob e Skeleton. Il Comitato era composto da esponenti di grande rilievo di tutti i settori coinvolti.

Le foto più belle

Julia Cassou (Francia) è tra i giovani talenti vincitori dell’edizione e col suo scatto immortala un climber su una cascata di tufo. Tetsu Chih-Ching Lee (Taiwan) racconta l’importanza del softball nel suo Paese e Gökhan Taner (Turchia) che ritrae la karateka giapponese Hikaru Ohno. Max Dunlap (Stati Uniti) che fotografa Aaron Fotheringham, uno dei più affermati atleti di WCMX e Rhys Bates (Australia) che ci trasporta all’interno di un’onda insieme al surfista Nikolas Plytas.

La mostra del contest Run for Art

Hanno partecipato all’inaugurazione della mostra il Console generale d’Italia a Miami, Cristiano Musillo e una rappresentanza della Fondazione Onesti. Le 40 fotografie finaliste saranno esposte a Danielson Gallery del Biltmore Hotel fino al prossimo 2 luglio. Una versione digitale della mostra, arricchita da testi inediti e musica classica diretta da Lorenzo Porzio, Direttore d’orchestra e bronzo olimpico nel canottaggio, è quindi visitabile sul sito runforart.com. Il progetto è realizzato col supporto della Solidarietà Olimpica del CIO e dell’Istituto per il Credito Sportivo (ICS), socio fondatore della Fondazione Onesti.

Immagine da cartella stampa.