Conte e Grillo si chiariscono in teoria… e in pratica?

0
173

È già da diverso tempo che all’interno del Movimento 5 Stelle non regna più la serenità iniziale. Se mai ci fosse stato un clima sereno. Il partito negli ultimi tempi ha cominciato a sfaldarsi dall’interno: diversi ministri non si sono più sentiti parte della causa pentastellata ed hanno abbandonato la “nave”. Inoltre il dialogo tra Conte e Grillo si sarebbe incrinato anche se tra i due ci sarebbe stata una telefonata chiarificatrice.


Taglio alle tasse: per Conte è la priorità del Movimento


Conte e Grillo: qual è la situazione in casa 5 Stelle?

Sicuramente potrebbe andare meglio. Il partito se all’inizio sembrava possedere una forza marmorea, ora invece appare più debole. Diversi ministri se ne sono andati lasciando la causa dei pentastellati che ora si accingono ad accogliere un nuovo leader: Giuseppe Conte. Tra l’ex Presidente del Consiglio e il fondatore del partito, Beppe Grillo, non sembrerebbe esserci un rapporto idilliaco. Conte però rassicura sul fatto che il dialogo tra lui e il suo superiore (in teoria) sia sereno e che invece (come sempre del resto…) sia la stampa ad esasperare. Nella giornata di oggi, giovedì 24 giugno, Grillo arriverà a Roma per incontrare i parlamentari del Movimento e decidersi sul da farsi.

Conte, è vero, prenderà il comando del partito ma è bene rimarcare i territori e soprattutto i ruoli. L’ex comico, o attualmente comico, a seconda dei punti di vista, avrebbe timore di essere tagliato fuori dai piani di Conte. Comunque sia, il Movimento vuole cercare un modo per riacquistare la fiducia delle persone e per riconfermarsi uno dei partiti più amati in Italia. Al momento secondo quanto riportano i sondaggi i 5S si piazzano quarti nella classifica di gradimento. In pole position Lega, secondi Fratelli d’Italia, medaglia di bronzo per il PD. Conte e Grillo discuteranno di sicuro sul futuro del Movimento e sulla strada da percorrere.