Con Vargic “Internet map” la geografia del web

Il grafico si occupa di rappresentare l'evoluzione della rete nel corso degli anni

0
229
Internet compie 50 anni, tanti auguri!

Una rappresentazione cartografica del World wide web mostra i siti più visitati e l’evoluzione della rete. L’idea del grafico Martin Vargic “Internet map” è il frutto della ricerca dei trend che influenzano la popolarità dei domini.


“Mantova libri mappe stampe”: la fiera dei bibliofili


Come nasce il progetto di Martin Vargic “Internet map”?

Il designer slovacco si interessa di mappe storiche e applica i principi di raffigurazione alla rete. Infatti, dà forma alle connessioni Internet, alle interazioni tra utenti e alle pagine web più visitate. Come il mondo, anche l’universo digitale può essere misurato, definito, reso più comprensibile attraverso una rappresentazione. Vargic ha documentato la situazione tra gennaio 2020 e lo stesso periodo del 2021.

Martin Vargic

Il creativo è nato in Slovacchia nel 1998 e come molti altri giovani della sua generazione è attratto dalla nuove tecnologie. Tuttavia, si interessa anche di grafici e cartografia e, unendo le sue passioni, ha realizzato il progetto. Pubblica i risultati delle ricerche sul suo sito e nel 2015 ha dato alle stampe il libro “Miscellanea di mappe curiose”. Ha prodotto anche delle rappresentazioni dei cambiamenti climatici e degli stereotipi.

“Map of Internet”

Martin ha preso spunto dal lavoro dell’americano Randal Monroe per riprodurre la rete. Così i siti più noti e visitati, a cominciare da motori di ricerca a quelli di notizie, diventano paesi, regioni e continenti. La dimensione dipende dal numero degli accessi e il colore dalle tonalità delle interfacce che li rende individuabili. Per la rappresentazione grafica del mondo di Internet utilizza i dati relativi alle aziende di software, ai social, alle classifiche dei siti più apprezzati. Al centro ci sono provider e browser, cioè la parte principale di Internet e a Sud il “dark web”. Le città sono categorie di contenuti o i creatori dei materiali che circolano nello spazio digitale. Le capitali sono gli amministratori dei domini, mentre i nomi di fiumi e monti ricordano informatici famosi e dirigenti di colossi della tecnologia.

Un aggiornamento del suo lavoro

Vargic ha realizzato la sua prima mappa di Internet da studente nel 2014, utilizzando Photoshop. La rappresentazione è simile alle carte presenti su National Geographic. Poi, l’anno successivo ha modificato la creazione e a gennaio ha controllato nuovamente l’evoluzione del web. Infatti, ciò che oggi fa tendenza tra alcuni mesi potrebbe non interessare più alla maggior parte degli utenti. Vargic ha utilizzato le informazioni fornite dal servizio Alexa rank di Amazon sul traffico dati tra 2021 e 2021. La sua mappa è quindi una fotografia della situazione in uno specifico momento di Www.

Commenti