Come tenere in ordine la casa? Basta seguire il metodo orientale delle 5S

Dei semplici passaggi per mantenere la nostra casa in ordine e sempre pulita

0
685

Visto che siamo costretti a stare in casa e neanche per un periodo troppo breve di tempo, cerchiamo di passare le giornate senza annoiarci. Uno dei modi che ogni donna ha pensato di  mettere in pratica è quello di sistemare e pulire la casa, ma da dove cominciare? Ci vuole organizzazione, non si deve procedere a caso, altrimenti alla fine non si combina niente di buono e l’aspetto della casa non è affatto migliorato.

Chi può darci dei consigli?

Per essere precise e non sbagliare, ma soprattutto per acquisire metodo, possiamo affidarci alle tradizioni ed idee giapponesi. Una molto conosciuta, che sembra funzionare è quello delle 5S. Questo sistema che arriva dal Sol Levante, nasce per aiutare le aziende a mantenere un posto di lavoro ordinato e pulito, ma niente ci vieta di applicarlo anche per le nostre abitazioni, con ottimi successi. 

Quali sono le 5S?

Abbiamo 5 parole in giapponese che possiamo tradurre per iniziare il nostro lavoro.

  • Seiri: classificare
  • Seiton: ordinare
  • Seiso: pulire
  • Seiketsu: sistematizzare
  • Shitsuke: disciplinare

Vediamole una ad una e cechiamo di memorizzare cosa si intende e come si deve operare.

Seiri: riguarda i nostri oggetti, perchè vuol dire classificare. In pratica dobbiamo fare una cernita delle nostre cose per decidere cosa è veramente necessario e di cosa invece ci possiamo liberare, senza tanti ripensamenti. Costerà un pò di fatica, ma vedrete che poi sarete soddisfatti di aver acquisito più spazio.

Seiton: vuol dire ordinare e consiste nel sistemare gli oggetti che abbiamo deciso di tenere in modo ordinato, ma anche con un criterio preciso. Uno potrebbe essere quello della frequenza di utilizzo, per avere sempre a portata di mano quelli che usiamo più spesso. Per questi dobbiamo scegliere un posto comodo e facilmente accessibile.

Seiso: passiamo ora alla pulizia, fondamentale soprattutto in questo periodo, dove igienizzare è diventata una pratica quotidiana e molto importante. Una volta sistemati gli oggetti in maniera ordinata, questa pratica risulterà sicuramente più semplice e veloce.

Seiketsu: come accennavo all’inizio, si deve anche procedere con metodo, quindi è arrivato il momento di considerare la parola “sistematizzare”. Tutto deve essere eseguito in breve tempo evitando ogni forma di confusione, iniziando magari dalle cose più complesse, difficili e pesanti, lasciandoci invece da ultimo quello che ci risulta più semplice. Ci consentirà anche di mantenere l’ordine raggiunto per periodi più lunghi, visto che comunque ci è costato fatica.

Shitsuke: infine, per creare una sorta di legame tra tutte le 5S che abbiamo raccontato, ricordiamoci della “disciplina”. Una volta terminato tutto il nostro lavoro cerchiamo di non perdere il metodo acquisito ma di ripetiamolo ogni volta, vietato dimenticarci quanto abbiamo imparato.

Un insegnamento che sembra infallibile, proviamo ad applicarlo e forse la nostra casa sarà mantenuta più in ordine e per più tempo. Ovviamente in famiglia dovrebbero tutti contribuire, chi ha detto che è solo compito delle donne?