Come navigare online in sicurezza: certificazioni, licenze e pagamenti affidabili

0
172

Quando si naviga online è facile imbattersi in siti web e piattaforme di dubbia sicurezza, che propongono attività o acquisti dei quali non si è sicuri “a prima vista”: per fugare ogni perplessità basta verificare alcuni dettagli, come i metodi di pagamento ammessi o le licenze e certificazioni rilasciate da enti affidabili, in modo da poter svolgere le proprie attività “virtuali” in tranquillità e sicurezza.

La sicurezza (e l’affidabilità) delle piattaforme online passa per certificazioni, licenze e tecnologia

Tanto per cominciare, per essere sicuri di avere a che fare con un sito web affidabile e non con una potenziale truffa si può controllare che il sito o la piattaforma in questione siano in possesso di una certificazione o di una licenza per poter praticare l’attività che propongono. Quando si tratta di e-commerce, inoltre, è bene controllare che siano presenti dati, recapiti e informazioni (come il numero di partita IVA), ma anche i metodi di pagamento accettati e le varie modalità di spedizione previste per la merce. Le misure di sicurezza da controllare non riguardano esclusivamente l’ambito commerciale, anzi: il settore dell’intrattenimento online e del gioco digitale è sottoposto a controlli molto severi e gli unici casinò online in Italia a poter operare sono quelli che dispongono di una specifica licenza, concessa dalla AAMS, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ideata per attestare la sicurezza e trasparenza delle piattaforme nel dettaglio. È raccomandabile inoltre anche la verifica dell’utilizzo da parte dei portali dedicati al gioco di determinati sistemi di protezione: dalla crittografia SSL, fondamentale per proteggere i dati riservati, all’adozione di tecnologie come l’RNG (il generatore di numeri casuali), indispensabile per assicurare la trasparenza e l’imparzialità dei risultati ottenuti durante le partite.

Come pagare in sicurezza quando si fanno acquisti online: l’esempio dei portafogli elettronici

Quando si parla di sicurezza online uno dei temi più rilevanti è ovviamente quello delle transazioni economiche e dei pagamenti digitali: come accennato, infatti, gli e-commerce più affidabili sono quelli che offrono un ventaglio di strumenti per i pagamenti online ben assortito e aggiornato con i metodi più pratici e innovativi. Sono ormai lontani, infatti, i tempi in cui era possibile pagare esclusivamente tramite carta di credito o di debito, mettendo a rischio la sicurezza dei propri dati personali, oppure tramite contrassegno, andando incontro molto spesso a un aumento delle spese per coprire i servizi di questa metodologia di pagamento. Oggi i pagamenti avvengono in maniera pressoché istantanea, perfettamente affidabile e decisamente semplice: grazie ai portafogli elettronici è infatti possibile utilizzare i propri profili, dopo aver abbinato in precedenza le carte di credito o di debito, e inserire esclusivamente i dati per l’identificazione online, solitamente un indirizzo email o un nome utente e una password segreta. Portafogli come PayPal e Neteller consentono perciò di effettuare pagamenti in totale sicurezza, nel giro di pochi secondi, sia tramite il proprio computer fisso  o portatile che tramite dispositivi mobili come smartphone, tablet e, negli ultimi tempi, anche smartwatch e altri dispositivi smart indossabili.

Fare acquisti online, intrattenersi e navigare in tutta sicurezza è dunque possibile, e anzi è ormai indispensabile. Diffondere i propri codici di sicurezza e password o informazioni personali è infatti altamente sconsigliato, e, grazie a servizi come quelli forniti dai portafogli elettronici è sempre più immediato pagare in sicurezza, così come è praticamente istantaneo informarsi sui siti e le piattaforme che si frequentano prima di compiere azioni e transazioni. Queste forme di rassicurazioni sono atteggiamenti raccomandati ed estremamente semplici da portare avanti prima di compiere azioni di qualsiasi altro genere, visto che molto spesso le informazioni importanti sono poste in rilievo già nella pagina principale a cui si accede navigando online.

Commenti