Come guadagnare con un blog

0
286

Quando si sceglie di aprire un blog, la prima domanda che ci si pone è: quanto posso guadagnare?

I fattori da valutare per rispondere a questo quesito sono diversi, e riguardano soprattutto nell’individuare gli elementi che incidono sui profitti di un blog.

In questo articolo, quindi, proveremo ad analizzare i vari punti che portano all’obiettivo finale: come guadagnare con un blog.

I fattori che influiscono sui profitti di un blog

Innanzitutto, per far funzionare un blog, occorre partire da un principio molto importante: non deve essere considerato solo come un passatempo da aggiornare e curare solo nei ritagli di tempo, ma come un progetto imprenditoriale da tenere aggiornato quotidianamente.

Una volta che si ha chiaro questo punto, si può passare agli altri elementi che influenzano la crescita monetaria di un blog e che possiamo così raggruppare:

Capire il mercato. Non tutte le idee o passioni possono essere monetizzabili, quindi bisognerà scegliere bene l’argomento e o gli argomenti che dovranno essere trattati all’interno del proprio blog. A meno che non voglia essere solo un passatempo, un blog non deve essere considerato uno spazio personale, ma bensì come un contenitore online in cui gli altri utenti possono trovare degli argomenti di loro interesse. A volte è possibile che questi coincidano con le proprie passioni come ad esempio la moda o lo sport, quindi in questo caso sarà più semplice trovare gli argomenti di cui parlare. In altri casi si può fare una ricerca per vedere quali sono quelli più in trend sul web e centrare il proprio blog su quelli.

Quantità di traffico. Quando si è alle prime armi si pensa che 5.000 di pageviews (pagine visualizzate) mensili siano un buon risultato per il proprio blog. In realtà il minimo indispensabile parte da 10.000, e una buona media è di almeno 50.000-100.000 pageviews mensili. Ovviamente la nicchia a cui ci si rivolge può variare tantissimo l’RPM (guadagno medio per 1000 visite): ad esempio un blog sulla finanza o sul calcio hanno un ottimo ritorno economico.

Metodo di guadagno. I guadagni sono relazionati al metodo di monetizzazione che si sceglie. Per un blog ne esistono almeno 15, ma vediamo quali sono i principali:

  • Affiliazioni. Consiste nel consigliare dei prodotti e guadagnarci delle percentuali che possono andare dal 5% al 30%. In questo caso occorre inserire semplicemente un link o banner, che nel momento in cui vi si clicca sopra indirizza alla pagina di atterraggio (landing page) di un determinato prodotto o servizio.
  • Banner. Consiste nell’inserire dei formati pubblicitari, in cui viene erogata della pubblicità in forma testuale, immagine o video; sul proprio sito. Questi formati possono essere di differenti dimensioni (300×250, 728×90, 970×250, e così via), e il guadagno può derivare o dal numero di impression oppure dai click realizzati sui banner.
  • Vendita. È possibile avere un’area riservata alla vendita in cui è possibile trovare uno shop di prodotti fisici oppure dei corsi.
  • Guest Post. Si tratta di pubblicare degli articoli sponsorizzati contenenti da 1 a 2 link dofollow che indirizzano al sito del cliente che lo commissiona. Questi articoli possono essere di natura prettamente pubblicitaria oppure informativa.

Non è necessario scegliere un solo metodo di guadagno: è possibile infatti optare per più di uno. L’importante è che possano coesistere.

Aggiornare il blog. Uno dei metodi migliori per aumentare il numero di visite, e quindi anche i guadagni, è quello di scrivere gli articoli con costanza, magari dandogli anche un’impronta SEO in modo che siano indicizzati da Google e messi tra i primi risultati, così da essere facilmente trovati dagli utenti nel momento in cui fanno una ricerca, generando delle visite organiche, e di conseguenza profitti.

Promuovere il blog. Adottare diverse strategie di marketing per promuovere e far conoscere il proprio blog, come ad esempio i diversi canali social.

Quindi nel momento in cui si sceglie di aprire un blog, è bene considerarlo come un progetto a lungo termine che deve essere aggiornato cosi da apportare traffico. È importante scegliere il metodo di guadagno che si ritiene idoneo, e soprattutto si deve avere costanza e pazienza: non bisogna infatti lasciarsi scoraggiare dai risultati iniziali. È sempre bene studiare con costanza in modo da adottare le strategie migliori del mercato.