Colloquio fra Putin e premier al Kadhimi, focus su Siria e Opec+

Russia-Iraq: colloquio fra Putin e premier al Kadhimi, focus su Opec+ e Siria

0
254
Iraqi Prime Minister Haider al-Abadi (L) talks to Russian President Vladimir Putin during their meeting at the Kremlin in Moscow, Russia, May 21, 2015. Moscow and Baghdad are expanding military cooperation, Putin said on Thursday during talks with al-Abadi in the Kremlin. REUTERS/Kirill Kudryavtsev/Pool - RTX1DYWB

Il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro iracheno Mustafa al Kadhimi hanno tenuto una conversazione telefonica incentrata sul mercato energetico, l’accordo Opec+ e la situazione in corso in Siria. Lo ha riferito il Cremlino in una nota.

La conversazione si è svolta su iniziativa della parte irachena. “Oltre alla lettera inviata in precedenza, Putin si è congratulato con al Kadhimi per aver assunto l’incarico di capo del governo iracheno. È stato confermato l’impegno reciproco a favore dello sviluppo progressivo dei rapporti tradizionalmente amichevoli tra i due paesi.

Una serie di questioni prioritarie sono state studiate le questioni relative alla cooperazione bilaterale in materia di commercio, economia ed energia”, ha riferito il Cremlino in una nota. Putin e il nuovo primo ministro iracheno hanno discusso “della cooperazione volta a stabilizzare il mercato globale degli idrocarburi”, si legge nella nota. I due interlocutori “hanno valutato positivamente l’accordo Opec+, raggiunto con la partecipazione di Russia e Iraq” e “hanno confermato l’importanza di proseguire lo sforzo congiunto efficiente in materia”.

Durante lo scambio di opinioni su alcune questioni regionali, “è stato posto l’accento sulla crisi siriana. Tra le altre cose, è stato concordato un ulteriore coordinamento delle misure volte a garantire la normalizzazione a lungo termine della situazione in Siria e il ripristino della sua sovranità e integrità territoriale”. In conclusione, Putin si è congratulato con Al Kadhimi e il popolo iracheno per la festività dell’Eid al Fitr, la festa che conclude il mese sacro del digiuno per i musulmani, secondo il Cremlino

Commenti