Codice della strada: Stop al tagliando cambio residenza

0
245
Patente

Codice della strada, non occorrerà più fare il tagliando per aggiornare la residenza nel documento unico. Lo stato dei punti della patente arriverà sull’App. Con la conversione del decreto-legge 16 luglio 2020 è stata introdotta un’importante modifica all’art. 94 del Codice della Strada. Si potrà richiedere unicamente l’aggiornamento dei dati contenuti nell’Archivio Nazionale Veicoli (ANV).

Codice della strada, da oggi non occorrerà più fare il tagliando per aggiornare la residenza nel documento unico. Lo stato dei punti della patente arriverà direttamente sull’applicazione. Con la conversione del decreto-legge del 16 luglio 2020, è stata introdotta un’importante modifica all’art. 94 del Codice della Strada. Si potrà richiedere unicamente l’aggiornamento dei dati contenuti nell’Archivio Nazionale Veicoli (ANV). La variazione di residenza verrà registrata nell’ANV, senza alcun rilascio di certificazioni. Importante l’ultimo aggiornamento in cui vengono innovate le modalità di comunicazione, in cui il conducente viene aggiornato del punteggio della patente di guida e della carta di qualificazione.

Il contenuto di una recente circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 9 ottobre 2020, contiene importanti disposizioni a fini di semplificare la comunicazione tra amministrazione e cittadini. Di contenere la spesa pubblica eliminando i costi di spedizione. Le comunicazioni al conducente vengono effettuate tramite il Portale dell’Automobilista che previa registrazione, invia direttamente al conducente una mail di avvenuta decurtazione del punteggio.


Patente e libretto non obbligatori: le nuove regole del codice della strada


Codice della strada, quali sono le funzioni del Portale?

Grazie alle funzioni del Portale il cittadino ha la possibilità di scaricare un’attestazione formato pdf, contenente il saldo del proprio punteggio. Ottenendo così tutte le possibili informazioni sulle decurtazioni o incrementi. Con la medesima modalità il cittadino può scaricare ed ottenere il certificato attestante i dati di residenza, proprio come reso pubblico dall’ANV e da poter esibire in caso di necessità. Inoltre il conducente può utilizzare l’app iPatente, dove è possibile ricevere direttamente sul proprio cellulare, l’avvenuta decurtazione dei punti.

Decurtazione comunicata per mail

Sappiamo che l’Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida è tenuta a comunicare ai soggetti interessati ogni informazione utile. Ad esempio ogni variazione del punteggio della patente e della carta di qualificazione. Con la nuova procedura in atto tutto questo viene eseguito tramite il Portale dell’Automobilista. Previa autorizzazione del conducente viene ad esso inviata una mail testimoniante l’avvenuta decurtazione dei punti. Sarà possibile scaricare il formato PDF del proprio saldo punti scaricando in più i dati di residenza.

Stop alla carta di circolazione

La circolare n.27972/2020 del Ministero proclama un’ulteriore variazione sul tagliando di aggiornamento della residenza sulla carta di circolazione. La legge di conversione al decreto Semplificazioni dispone che in tema di trasferimento di residenza dell’intestatario di un veicolo, l’aggiornamento della carta di circolazione è stato sostituito dall’obbligo di richiedere unicamente l’aggiornamento dei dati contenuti nell’Archivio Nazionale Veicoli. Pertanto, la variazione di residenza viene oggi registrata esclusivamente nell’ANV senza la necessità di rilasciare agli interessati alcun talloncino.


Riforma del codice della strada: ritiro della patente e multa fino a 2500 euro…


Commenti