Codice arancione per marea sostenuta a Venezia per Ognissanti

0
313
Codice arancione

Acqua alta a VENEZIA, ad Ognissanti codice ARANCIONE per marea molto sostenuta. Dal 1 novembre, giorno di Ognissanti, torna l’acqua alta a Venezia. 

La prima perturbazione di novembre porterà una nuova fase di maltempo a tratti intenso sull’Italia, con il rischio il 1 novembre di un aumento del livello di marea a Venezia stimato tra i 90 cm intorno alle ore 8.30 del mattino, e tra i 125 e i 135 cm alle ore 20.30. E nei giorni successivi potrebbero verificarsi nuovi picchi. Il livello aumenterà per la coincidenza di due fattori: l’attivazione di venti intensi di Scirocco e i picchi di marea astronomica.

Italia bersaglio delle perturbazioni: avvio novembre piovoso

Sarà un Inverno nevoso? Tutto lascia pensare di si

Piove sempre di più e sempre più forte: anche 200mm in 60 minuti

Secondo l’ultimo bollettino del Centro Previsioni e Segnalazioni Maree è previsto un picco di 90 cm alle 8.35 del 1 novembre e alle 9.00 del 2 novembre, con una percentuale del 2% di viabilità pedonale allagata. Il picco massimo, finora, è previsto alle 20:45 con 130 cm e il 46% di viabilità pedonale allagata. In vista di una marea molto sostenuta (codice arancione), è prevista l’attivazione del MOSE. A partire dal 3 ottobre 2020, il sistema Mose è entrato in funzione 20 volte per proteggere Venezia e la sua laguna.

Torna l’acqua alta a Venezia: venti di Scirocco in intensificazione sull’Adriatico e marea astronomica

Il 1 novembre sono previsti picchi di marea fino a 130-135 cm. Lo comunica il Tavolo tecnico per le previsioni delle maree, riunitosi per monitorare l’evoluzione prevista per i primi giorni di novembre. “L’aggiornamento delle previsioni meteorologiche confermano il passaggio sul Mediterraneo di una struttura depressionaria di grande scala tra l’1 e il 3 novembre, con conseguenti intensi e persistenti venti di scirocco sull’Adriatico che, associati ai massimi di marea astronomica di sizigia, tenderanno a produrre altrettanti eventi mareali intensi.”

Fonte: Centro Previsioni e Segnalazioni Maree

Previous articleBiden-Erdoğan: il bilaterale a margine del G20
Next articleMaxi rissa vicino Latina: un morto e 10 feriti
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.