Cocorido – recensione di un gioco da tavolo per soli adulti

Adattissimo per capodanno e a ogni altra occasione in cui comitive di amici si incontrano fra soli adulti, Cocorido è un gioco che vi divertirà a più non posso

0
280

Cocorido è un gioco unico nel suo genere: non si tratta di un gioco da tavolo adatto a tutti, ma di un party game molto scurrile, adatto solo ed esclusivamente a fruitori adulti. Si tratta di un prodotto che unisce “diabolicamente” del materiale innocente pensato da bambini a risposte molto colorite e politicamente scorrette scritte da adulti, mirando a creare situazioni molto divertenti in cui a vincere è appunto chi riesce a far ridere di più l’intera comitiva. Va dunque chiarito subito che questo gioco non dovrebbe mai essere acquistato da un minorenne né tantomeno messo in qualsiasi modo a disposizione di chi non ha ancora compiuto 18 anni, e se qualcuno decidesse di inserirlo nella sua ludoteca personale dovrebbe fare attenzione a questo aspetto.

Cocorido: le regole in breve

In Cocorido sono presente due tipologie di carte: tutte includono frasi scritte, ma il contenuto di queste frasi ed il ruolo che hanno nel gioco cambiano in maniera tale da dividerle in 2 categorie. Le carte nere includono, infatti, frasi pensate da bambini, periodi semplici ed innocenti come “il miglior modo per far addormentare dolcemente un neonato è…” o “… è una tradizione di famiglia”. Le carte bianche, invece, includo frasi ben più scurrili e politicamente scorrette, parole in alcuni casi leggermente colorite ed in altri talmente forti e scorrette da dover essere bandite sempre e comunque dal linguaggio quotidiano… salvo, appunto, quando si gioca con qualcosa di simile.

Lo scopo del gioco è semplice: bisogna completare le frasi poste sulla prima tipologia di carte con quelle poste sulla seconda. I giocatori hanno tutti una mano di 11 carte bianche a inizio partita, ed in ciascun turno uno di loro dovrà pescare una carta nera e leggerne il contenuto. A quel punto, gli altri giocatori dovranno tutti giocare una carta, senza però rivelarne subito il contenuto: le carte andranno quindi coperte, mescolate, e rilette dal “narratore” di quel turno insieme alla frase a cui vanno abbinate. Ogni volta, il narratore di turno dovrà scegliere quale abbinamento è più esilarante e la persona che l’ha giocato guadagnerà un punto. Alla fine di ogni partita, chi ha accumulato più punti è dichiarato vincitore.

Recensione del gioco

“Cocorido” è il classico gioco-sfogo da utilizzare in modalità strettamente private, con una comitiva predisposta ad un divertimento così sui generis ed a mettere quindi da parte sia l’etica che i freni inibitori per quei 15 minuti di gioco. Si tratta in pratica di un modo ottimo per lasciare che la parte più cattiva di un giocatori si sfoghi e torni poi a dormire per il resto del tempo, o almeno questo è a mio avviso l’utilizzo sano che si può fare di questo gioco.

Fruito come un qualcosa di “ignorante” e leggero con cui divertirsi, Cocorido va sicuramente bene: si tratta però di uno strumento da tenere lontano da contesti più ampi, di un gioco che non può essere utilizzato come alternativa alla tombola insomma. Se usato bene, insomma, questo gioco è uno strumento con cui divertirsi senza troppo impegno; se usato male, nelle situazioni sbagliate o in mala fede, questo gioco può invece scandalizzare o offendere. In definitiva questo strumento può avere una valenza positiva o negativa: tutto sta nel modo in cui viene utilizzato.

GIOCO DIVERTENTE: SI, MA ATTENZIONE A CON CHI GIOCATE
GIOCO IMPEGNATIVO: ASSOLUTAMENTE NO
GIOCO FRUIBILE IN TANTI: SI
GIOCO FRUIBILE IN POCHI: NO
GIOCO PER SOLI ADULTI

CLICCA QUI PER LA SCHEDA DI UN ALTRO GIOCO DA TAVOLA, HANABI

Commenti