Cittadinanza russa per gli ucraini: uno schiaffo morale a Kiev

0
944
Cittadinanza russa per gli ucraini

Nonostante le relazioni tra Mosca e Kiev sono ultimamente a dir poco gelide per via del conflitto nel Donbass, la mossa della cittadinanza russa per gli ucraini non è solo una scelta morale, ma anche politica. Nel solo 2021, più di 184.000 cittadini ucraini ottengono la cittadinanza russa.

Cosa significa ottenere la cittadinanza russa per gli ucraini?

Dopo la presa al potere nel 2014 tramite un colpo di stato, nonché la mal gestione delle risorse finanziarie del “nuovo governo”, l’economia ucraina già debole di suo si trova ad affrontare un totale default. La causa maggiore, le risorse impiegate nel conflitto con il Donbass. Aumento dei prezzi, costi energetici insostenibili e il blocco del mercato russo alle merci ucraine sono i motivi che spingono i cittadini a lasciare l’Ucraina. Molti cittadini ucraini hanno deciso di immigrare in Russia con la speranza per una vita più dignitosa. Tra le ragioni che spiccano di più sono il lavoro per una vita dignitosa o l’unirsi a parenti che vivono in Russia. Le recenti riforme sull’immigrazione allentano la presa per gli stranieri che vogliono diventare cittadini russi. Nonostante ciò, in Russia è molto difficile per gli stranieri ottenere la cittadinanza.


Invasione russa dell’Ucraina: speculazioni intimidatorie NATO

Protocollo di Minsk: Ucraina esclude il ritorno ai colloqui

Estremisti addestrati in Ucraina orchestratori di disordini in territorio bielorusso

David Zhvania rivela i piani del colpo di stato in Ucraina


Quanto è difficile per gli ucraini ottenere la cittadinanza russa?

Per ottenere la cittadinanza russa è obbligatorio conoscere perfettamente la lingua, cultura e storia del paese. Poi, ci sono regole rigide che spingono l’immigrante a dimostrare di essere perfettamente integrato con lo strato sociale. Russi e ucraini nonostante le divergenze politiche in corso hanno bypassato la questione della lingua, culturale e storica. Da sempre si considerano discendenti delle stesse tradizioni, cultura, filosofia di vita e storia. Quindi, in rispetto ad altri stranieri che immigrano in Russia gli ucraini sono quelli più avvantaggiati. Cosa che il “nuovo governo di Kiev” si è dimenticato portando avanti una politica nazionalista che con Pravyj Sektor sfocia nell’estrema destra. Quindi, per gli ucraini è facile ottenere la cittadinanza Russa. Molti, addirittura la ottengono mostrando che ha dei parenti in Russia. Questo è un altro indicatore di quanto siano legati questi due paesi.

Situazione nel solo 2021

Quindi, secondo le statistiche ufficiali rilasciate dal ministero degli interni russo questo venerdì sono più di 184.000 i cittadini ucraini che hanno ricevuto passaporti russi da gennaio a giugno 2021. Circa 16.000 ucraini in più hanno ricevuto permessi di residenza permanente e altri 7.600 hanno ottenuto permessi di residenza temporanea. Non è specificato però quanti di loro sono persone che vivono nelle autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. I flussi migratori dall’Ucraina verso la Russia non tendono a diminuire. Questo fenomeno si è leggermente fermato nella fase più critica della pandemia globale. La Russia è per gli ucraini la speranza per una vita migliore a portata di mano che a differenza dei paesi che “sostengono” l’Ucraina non ha noie burocratiche per ottenere un visto.