Città su Marte: tra realtà e fantascienza

0
284
Città su Marte

L’idea di una città su Marte somiglia a una sceneggiatura hollywoodiana. Eppure qualcuno ci sta pensando.

Città su Marte: è possibile?

Marte somiglia sempre più a una stazione ferroviaria. Dopo le sonde e i rover che approdano alla ricerca di forme di vita passata e presente, arriva l’idea di una vera e propria città sotterranea. Rendere abitabile il nostro inospitale gemello è la sfida più ostica per la comunità scientifica mondiale. L’atmosfera del Pianeta Rosso è rarefatta e la densità è minore dell’1% rispetto a quella terrestre. Il campo elettromagnetico è debole e una lunga permanenza metterebbe a rischio un essere umano, sottoposto a una dose massiccia di radiazioni. Nonostante ciò, alcuni ricercatori della Technical University Delft pubblicano uno studio nel quale ipotizzano una città su Marte.

Città su Marte: lo studio

Lo studio, consultabile su arxiv.org, tratta di progettazione e produzione robotica di habitat sotterranei. I quattro ricercatori responsabili dello studio ipotizzano strutture costruite utilizzando diversi strati di regolite, che terrebbe fuori le radiazioni. L’idea di base è quella di costruire questi habitat nel sottosuolo, dove la temperatura è più stabile. Per i lavori di scavo i ricercatori propongono uno sciame di robot mobili autonomi, che scaverebbero il terreno con un movimento a spirale. La regolite scavata verrebbe poi impastata con il cemento, riproducibile su Marte tramite una pratica chiamata ISRU (utilizzo delle risorse in situ), così da dar vita al calcestruzzo. Il calcestruzzo viene poi stampato in 3D e spruzzato sul tunnel scavato per rinforzarlo. Una volta fatto ciò, il materiale tra i tunnel verrebbe rimosso, creando una cavità nellea quale collocare un’abitazione.

La tecnologia alla base dello studio

L’approccio proposto dai quattro ricercatori trova fondamento nella tecnologia D2RP (Design-to-Robotic-Production), sviluppata presso la Technical University Delft. L’idea è puramente ipotetica, ma bisogna ammetterne la potenza suggestiva. L’idea di una città su Marte stimola anche la fantasia dell’ESA, che finanzia lo studio dei quattro ricercatori con 100.000 dollari.