Cinisi (Palermo) – Folla tenta di linciare il presunto assassino

0
271

Caos davanti alla caserma di Cinisi, a Palermo, dove un folto gruppo di persone ha tentato di linciare il 20enne fermato per l’omicidio di Paolo La Rosa.

Tensione altissima e tentativo di linciaggio nella serata di lunedì 24 febbraio davanti alla caserma dei carabinieri di Cinisi (Palermo) dopo il fermo del giovane accusato dell’omicidio di Paolo La Rosa, il ventenne ucciso a coltellate a Terrasini. In tanti hanno inveito contro il presunto assassino e il cugino

Paolo La Rosa ucciso a Palermo: fermato un 20enne

I carabinieri della Compagnia di Carini, sotto il coordinamento della Procura, hanno fermato ieri A.P.M., 20enne, rintracciato e bloccato nelle campagne di Camporeale. Per ore, infatti, gli investigatori dell’Arma hanno ascoltando diversi testimoni e passato al setaccio le immagini degli impianti di video sorveglianza della zona. Il cerchio si è rapidamente stretto sul 20enne, cugino del fidanzato della sorella minore della vittima. L’aggressione mortale è avvenuta in piazzetta Titi Consiglio, fuori dal un locale notturno. 

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il giovane sarebbe stato accoltellato con diversi fendenti al culmine di una lite. Immediatamente soccorso, è morto in ambulanza prima di arrivare all’ospedale Civico di Partinico. I carabinieri hanno visionato le immagini dei sistemi di videosorveglianza del Comune e di alcune attività private e raccolto numerose testimonianze che hanno consentito di ricostruire nel dettaglio quanto accaduto in quei momenti concitati, arrivando a stringere il cerchio attorno ad A.P.M, per il quale è scattato il fermo.

Commenti