Cibi che non dovresti tenere mai in frigo

0
79

Il frigorifero è uno dei migliori strumenti per prolungare la durata di conservazione degli alimenti. Tuttavia, non tutti i prodotti tollerano bene il freddo e sono meglio conservati a temperatura ambiente. Questi sono i dieci alimenti che si conservano meglio nella vostra dispensa e non dovreste tenere mai in frigo.

Quali cibi non dovete tenere mai in frigo?


Il frigorifero è uno dei nostri migliori alleati quando si tratta di facilitare la conservazione del cibo e di estendere la sua durata. Questo perché il freddo rallenta i processi biologici naturali degli alimenti che portano alla loro degradazione. Tuttavia, ci sono alcuni prodotti che non tollerano bene il freddo. In questi casi, metterli in frigorifero può essere controproducente e influenzare le loro proprietà nutrizionali e organolettiche. Elenchiamo i dieci alimenti che non si dovrebbero mai tenere in frigo per poterli conservare in condizioni ottimali e, tra l’altro, risparmiare spazio nel frigo.

Pane

Il freddo e l’umidità del frigorifero fanno sì che il pane si rovini più velocemente, diventi duro o acquisti una consistenza gommosa. È meglio conservarlo nella dispensa in un luogo fresco e asciutto e consumarlo entro due giorni. Per prolungare la sua durata di conservazione fino a tre mesi, puoi tagliarlo a fette e conservarlo nel congelatore.

Caffè

Dato che ha proprietà assorbenti, se mettete il caffè nel frigorifero può prendere l’aroma di altri alimenti e rovinarsi. Se vuoi eliminare i cattivi odori, conservare il caffè in frigorifero può essere la soluzione. D’altra parte, è meglio conservare i chicchi di caffè o il caffè macinato in una zona fresca, asciutta e buia della dispensa.

Cioccolato

Il cioccolato è un alimento che è meglio conservare a temperatura ambiente, poiché il freddo del frigorifero può influenzare le sue proprietà organolettiche. Tuttavia, nei mesi più caldi o in regioni con climi caldi, conservarlo in frigorifero per evitare che si sciolga può essere l’unica opzione.

Miele

Il miele è uno dei prodotti più naturali che possiamo trovare e fa parte della lista degli alimenti non deperibili. Per mantenerlo in condizioni ottimali, deve essere conservato in un luogo asciutto, fresco e buio. Il freddo del frigorifero farebbe solidificare il miele, lo cristallizzerebbe e perderebbe intensità di sapore.

Olio

Il frigorifero può anche far sì che l’olio si solidifichi o si intorbidi, il che influenzerebbe le sue proprietà antiossidanti. Per conservarlo correttamente, deve essere conservato a temperatura ambiente.

Salse in bottiglia

Le salse in bottiglia come il ketchup, la salsa di soia o il burro di noci possono essere conservate a temperatura ambiente, anche una volta aperte. D’altra parte, le marmellate possono durare per anni nella dispensa, ma una volta aperte devono essere refrigerate per evitare la crescita di muffe.

Patate, aglio e cipolle

L’aglio e le cipolle devono essere conservati in un luogo asciutto, buio e ben ventilato, poiché l’umidità del frigorifero può influenzare il loro sapore e la loro consistenza. Le patate dovrebbero anche essere conservate fuori dal frigorifero (ma lontano dalle cipolle), poiché le basse temperature possono influenzare le loro proprietà nutrizionali, il calore e il sapore.

Frutti tropicali ed estivi

La frutta estiva e tropicale è meglio tenerla fuori dal frigo. A temperatura ambiente mantengono tutte le loro proprietà e raggiungono la loro maturazione ottimale. Tuttavia, una volta che sono maturi o sono stati aperti, possono essere conservati ben coperti in frigorifero. Alcuni esempi di questi frutti tropicali ed estivi sono anguria, melone, banana, avocado, mango, ananas e pesche.

Alcune verdure

Anche se può essere una sorpresa, pomodori, cetrioli, melanzane e zucche sono verdure che non tollerano bene le condizioni di refrigerazione. A temperatura ambiente il loro sapore, la consistenza e la maturità sono esaltati.


Il pomodoro: tutti i suoi usi “strani” ma efficaci


Prosciutto crudo e formaggio

Infine, anche se i salumi e i formaggi sono di solito meglio conservati in frigorifero, i prosciutti e i formaggi stagionati preferiscono la temperatura ambiente per mantenere il loro sapore, aroma e consistenza.