Ciara: “Beauty Marks” il nuovo album – Recensione

0
1065

Ci sono alcune grandi cose da sapere su come si può invecchiare, specialmente per le donne. La saggezza e la sicurezza di sé che derivano dall’età sono due di loro. Sembra una cavolata quando lo sento dire da mia madre, ma ora so che per le donne è veramente importante e reale. Questo è ciò che il settimo album di CiaraBeauty Marks”, parla di: capire e imparare ad amare se stessa. La sua storia d’amore con il marito, Russel Wilson, le ha dato molto anche in fatto di canzoni da poter cantare.

Prima che l’album venisse rilasciato, Ciara nei mesi scorsi era tornata con due singoli. Il primo estratto è stato “Level Up” a cui è seguito “Dose”. In tutto l’album, Ciara è forte “Girl Gang” con Kelly Rowland ha un ritmo lento come se andasse a richiamare il ritmo della musica degli anni ’40. “Thinkin Bout You” offre un po’ di sapore sfumato degli anni ’80, che ricorda un po’ gli inizi di Janet Jackson, mentre mentre “Set” sembra mirato a chiunque voglia sfruttare l’atmosfera elegante di Serena Williams.

Complessivamente, l’album è pieno di temi di auto-accettazione e incoraggiamento per le donne che cercano di trovare il proprio feeling. C’è un evidente debito nei confronti di Beyoncé che ha cambiato il panorama musicale in questo decennio, e il modo in cui ha alzato il livello per rappresentare le donne di colore. Ciara mescola i testi magici adiacenti della ragazza nera con temi di empowerment senza uscire per affrontare specificamente il femminismo o la disuguaglianza. Sulla title track dell’album, canta una relazione che l’ha aiutata ad amare se stessa (“Baby, quando mi prendi per mano / Mi mostri che le mie cicatrici che sono segni di bellezza”) in un modo sincero ma che amplifica anche un’idea centrata su etero- amore romantico – è qualcosa che riecheggia in “Greatest Love”, “Trust Meelf”, “Na Na” e, naturalmente, “Freak Me.” È divertente, ma la marea di questo sentimento le impedisce di salire davvero di livello con questo album. Se Ciara vuole uscire dal gruppo per più di una canzone o due, dovrà iniziare a cogliere delle vere probabilità.Voto 3/5