Chievo-Fiorentina: probabili formazioni, statistiche e quotazioni

Alle ore 15 scenderanno in campo Chievo e Fiorentina per disputare la settima giornata di campionato.

0
222

Per la settima giornata di campionato il Chievo ospita la Fiorentina di Pioli al Bentegodi. Entrambe sono in cerca di tre punti fondamentali e la Viola potrebbe scavalcare il Chievo e avvicinarsi alle grandi.

Sulla sponda Chievo, Maran schiererà un 4-3-1-2. In porta il solito Sorrentino. Difesa a quattro con: Tomovic, Dainelli, Gamberini e Cacciatore. A centrocampo Radovanovic centrale, che imposta il gioco, e al suo fianco Bastien, autore del gol contro l’Atalanta, e Hetemaj. Castro supporterà le due punte Birsa e Inglese; anche se Birsa per sua natura tenderà a giocare più lontano dalla porta.

La Fiorentina scende in campo con un 4-2-3-1. Tra i pali Sportiello, protetto dai due difensori centrali Astori e Pezzella, già a segno nel campionato di Serie A. Sulle fasce correranno Bruno Gaspar e Maxi Oliviera, rispettivamente sulla destra e sulla sinistra. A centrocampo la sorpresa Veretout e Badelj. Il centravanti è il figlio del Cholo, Giovanni Simeone, acquistato questa estate dalla Fiorentina. Dietro di lui si muoveranno Thereau, il giocatore della Nazionale Under21 e l’altro figlio d’arte, Federico Chiesa e viene confermato l’ex Torino Benassi.

Probabili formazioni:
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Tomovic, Dainelli, Gamberini, Cacciatore; Bastien, Radovanovic, Hetemaj; Castro; Birsa, Inglese. All. Maran
Indisponibili: Meggiorini, Gobbi.

Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello; Bruno Gaspar, Pezzella, Astori, Maxi Oliviera; Veretout, Badelj; Benassi, Thereau, Chiesa; Simeone. All. Pioli
Indisponibili: Biraghi.

Statistiche:
il Chievo ha 8 punti, uno in più rispetto alla Fiorentina. Ha vinto contro il Cagliari 2 a 0 ed è riuscita a pareggiare contro il Genoa e soprattutto Atalanta. La squadra di Pioli invece ha iniziato male questo campionato, ma si è ripresa. Ha ottenuto tre punti contro Bologna e Verona ed è stata autrice di un’ottima gara contro la Juventus, nonostante la sconfitta.
Per gli scontri diretti è in netto vantaggio la Viola, vincendo quasi sempre negli ultimi tre anni, eccetto un pareggio nel 2016 a Verona.

Quote:
https://www.snai.it/sport

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here