Chi rubò laptop alla Pelosi voleva venderlo ai russi

Gli agenti dell’FBI affermano che la donna che ha rubato il laptop della Pelosi durante le rivolte al Campidoglio era pronta a venderlo ai russi

0
392
Chi rubò laptop

L’FBI ha riferito che sta indagando sul furto del laptop della speaker della Camera Nenci Pelosi. Gli agenti hanno affermato che la donna che rubò il laptop della Pelosi voleva venderlo ai russi. Secondo la segnalazione di una conoscente della donna, residente in Pennsylvania, la donna avrebbe tentato di spedire il computer a un amico in Russia con l’intenzione di venderlo poi all’Intelligence di Mosca.

Chi rubò laptop della Pelosi, cosa voleva farne?

Durante l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio molti manifestanti hanno rubato materiale appartenente a diversi legislatori.  Tra gli oggetti rubati vi era anche il laptop della speaker della Camera Nancy Pelosi. L’FBI ha ora riferito che durante le indagini è emerso che la donna che si era impossessata del laptop voleva venderlo ai russi. La donna, Riley June Williams, è stata arrestata lunedì nel distretto centrale della Pennsylvania. È accusata di ingresso violento e condotta disordinata negli uffici del Campidoglio.

L’FBI ha riferito che un ex partner di Williams ha dichiarato in tribunale che la donna intendeva inviare il dispositivo della Pelosi ad un suo amico in Russia per poi venderlo all’Svr, l’intelligence russa. L’uomo ha poi affermato che il trasferimento è fallito per ragioni sconosciute e Williams è ancora in possesso del computer oppure lo potrebbe aver distrutto. Il testimone ha anche mostrato il video dell’FBI dove viene immortalata Williams rubare il laptop della speaker della Camera.

Numerosi arresti effettuati dopo le rivolte

L’arresto di Williams è uno degli oltre 100 effettuati in connessione con la rivolta a Capitol Hill che ha causato cinque morti, incluso l’agente di polizia del Campidoglio Brian Sicknick. Quando i rivoltosi hanno preso d’assalto il Campidoglio hanno avuto accesso all’ufficio di Pelosi. Il vice capo del personale della speaker, Drew Hammill, aveva affermato che un laptop utilizzato per le presentazioni era stato rubato dall’ufficio. Tuttavia non è ancora chiaro se il laptop rubato sia effettivamente quello che sarebbe in possesso della Williams.


FBI indaga se attori stranieri abbiano finanziato le rivolte