Chevrolet 632: bentornato al Big Block

Alla vigilia del SEMA Show la casa del cravattino propone il suo ultimo modello di motore crate

0
978
chevrolet 632

Nel mondo dell’elettrificazione forzata, della dea batteria al litio e dei teslari, l’era dei motori Big Block sembra giunta al tramonto. Ma la Chevrolet sembra di tutt’altro avviso, come dimostra la recente presentazione del motore crate 632. In occasione del SEMA Show, la kermesse dei produttori di parti speciali e racing del prossimo novembre, la casa americana presenta il suo V8 più grande, disponibile nel catalogo Performance a partire dal prossimo anno. Il 632 promette di essere il motore più potente del mercato, mettendo il sale sulla coda al possente Hellephant di Dodge.


Chevy Corvette C8 Z06 pronta al debutto a ottobre


Com’è fatto il motore Chevrolet 632?

Dal teaser pubblicato di recente, abbiamo potuto ascoltare il sound del 632 (e promette molto bene). In seguito, Chevy ha pubblicato la scheda tecnica, che appare subito interessante. Il propulsore ha la classica architettura del V8 ad aste e bilancieri, con una cilindrata di ben 632 pollici cubici: parliamo di 10.3 litri! È più grande rispetto al vecchio 572, la cui cubatura si ferma, per così dire, a 9.4 litri. La base è quella della versione più recente di quest’ultima unità, la ZZ572 montata sulla Camaro COPO destinata al drag racing. Il monoblocco resta fedele all’acciaio inossidabile, mentre le due testate sono in alluminio. Questo materiale compone anche gli enormi pistoni (che sono forgiati), mentre l’acciaio ritorna per l’albero motore. L’alimentazione è ad iniezione elettronica, con un unico corpo farfallato installato su un collettore di aspirazione lavorato a macchina CNC. Il motore è rigorosamente aspirato.

Prestazioni da big…block

Ma quanto vale tutta questa tecnica “sul campo”? La Chevrolet, oltre ai dati tecnici, ha pubblicato la tabella con le curve di potenza e di coppia. I numeri sono impressionanti: al banco il 632 raggiunge i 1004 CV. Il motore LT5, uscito di produzione di recente, raggiungeva al massimo i 755 CV. Degno di nota anche il valore della coppia, con un picco di 1187 Nm a 5600 RPM (la potenza massima è a 6600 RPM). Siamo ai livelli del motore Hellephant, versione potenziata del celebre motore Dodge Hellcat, che raggiunge i 1000 CV tondi tondi. Presto i due potrebbero avere un nuovo concorrente: gira voce infatti che Ford stia lavorando sul Megazilla, versione ultraspinta del fortunato motore Godzilla che equipaggia i pick up pesanti Super Duty. Secondo Ford Authority, al V8 da 7.3 litri aggiungeranno due turbo, per aggiungere qualche dato extra ai già impressionanti 430 CV. Ne sapremo di più nei prossimi mesi. Quanto al 632, Chevrolet lo esibirà al SEMA Show di novembre, per poi distribuirlo ai rivenditori all’inizio del 2022. Big Block is not dead.