Cheesecake: le versioni light ma saporite

0
487
cheesecake

Il cheesecake è un dolce molto amato, con una base di biscotti sbriciolati, tenuti insieme dal burro fuso, ricoperta da una soffice crema ai formaggi. Questa ricetta piace anche perché è facile da preparare. Vi propongo qui varie versioni per la base.

Quante versioni light del cheesecake esistono?

Un dolce tipico della tradizione americana, preparato con una base fragrante di biscotti e una crema realizzata con il formaggio cremoso. Nella versione alla newyorkese viene messo in forno, nella versione senza cottura invece si unisce della colla di pesce alla crema e si mette in frigo a rassodare. Ma esistono versioni diverse per fare una base gustosa ma anche light. Scopriamole insieme.


Mini cheesecake vegane senza cottura


Con l’olio extra vergine d’oliva

L’olio d’oliva ha un sapore deciso e caratteristico che si sposa benissimo con i biscotti al cacao o con dei frollini rustici. Calcolate 90 ml di olio per 200 grammi di biscotti sbriciolati. Aggiungete la buccia di un’arancia grattugiata nella crema, vedrete che connubio perfetto.

Con olio di semi o di riso

Dal sapore neutro gli oli di semi di girasole, di arachidi o mais o l’olio di riso possono sostituire alla perfezione il burro. Se la ricetta prevede 125 grammi di burro, voi utilizzatene 100 di olio.

Con lo strutto

A lungo demonizzato lo strutto sta vivendo una nuova giovinezza. Il sapore è certamente intenso. Utilizzatelo, quindi, in caso di cheesecake salate, per tenere insieme, ad esempio, dei crackers tritati. Ovviamente niente zucchero nella crema, ma formaggio grattugiato.

Cheesecake con il miele

Provate la variante «granola», utilizzatela cioè al posto dei biscotti, e mescolatela con il miele: quanto basta per legare il mix di frutta secca e cereali. Otterrete una cheesecake (senza cottura) diversa dal solito, ma molto gustosa.

Con gli albumi

Ipocalorico e praticamente insapore, l’albume d’uovo è un ottimo legante per cheesecake «dietetiche». Utilizzate biscotti senza zucchero e yogurt magro. In regimi alimentari controllati sarà considerato solo peccato veniale.

Con la panna liquida

La panna ha una percentuale grassa pari al 30-35 per cento ed è un perfetto legante per cheesecake particolarmente golose. Usatela tranquillamente in mancanza del burro, circa 100 ml per 250 grammi di biscotti tritati.

Cheesecake con i datteri

Il legante per eccellenza per cheesecake vegane. Sostituite i biscotti con mandorle e noci e tritatele con i datteri, circa 200 grammi di frutta secca e lo stesso quantitativo di datteri. Ricordate solo che sono dolci quanto appiccicosi. Diminuite, quindi, il quantitativo di zucchero nella crema.

Con le bevande vegetali

Molti chiamano impropriamente latte le bevande vegetali a base di soia, di mandorle o di avena, mescolatene 80 grammi a 250 di briciole di biscotti.

Cheesecake con il cioccolato

Sciogliete del cioccolato fondente e versatevi dentro la polvere di biscotti, sarà la base perfetta per una cheesecake senza cottura decisamente peccaminosa.

Con l’acqua

Si, avete letto bene, anche l’acqua può essere utilizzata come legante, soprattutto se i biscotti sono particolarmente burrosi. Mescolatene circa 80 grammi a 200 di biscotti sbriciolati.