Cesare Battisti catturato in Bolivia. Salvini: è finita la pacchia

0
100

Catturato in Bolivia, non ha opposto resistenza. Eduardo Bolsonaro:”il piccolo regalo è in arrivo”.

Cesare Battisti, del quale si erano perse le tracce dallo scorso dicembre, è stato catturato questa notte a Santa Cruz, in Bolivia.

Ad occuparsi della cattura è stata una squadra speciale dell’Interpol, composta da agenti brasiliani, italiani e boliviani.

Avuta la conferma che Battisti si trovasse in Bolivia, gli agenti italiani, dopo aver circoscritto l’area, hanno iniziato a pedinarlo. Solo in seguito ad una serie di riscontri visivi e attività di comparazione che confermassero la sua identità, sono stati fatti intervenire i poliziotti boliviani, che lo hanno fermato per strada.

Al momento dell’arresto, Battisti aveva barba e baffi finti, non era armato e non ha opposto alcuna resistenza, ma ha anzi mostrato un documento brasiliano che confermava la sua identità.

A confermare la cattura è stato Felipe Martins, consigliere del presidente Bolsonaro, che affida ai social la notizia dell’avvenuto arresto, scrivendo: “Il terrorista italiano Cesare Battisti è stato catturato in Bolivia e sarà presto portato in Brasile, da dove verrà probabilmente mandato in Italia, così da poter scontare l’ergastolo secondo la decisione della giustizia italiana”.

Il caso di Battisti, infatti, era stato tirato in ballo durante la campagna elettorale del neo-Presidente brasiliano Bolsonaro che, in uno scambio di battute e di ‘endorsement” con Matteo Salvini, aveva manifestato la sua intenzione di estradare l’ex terrorista in Italia, come “regalo” al nostro Ministro dell’Interno.

E proprio stamattina Eduardo Bolsonaro, figlio del neo-Presidente, si è rivolto su Twitter al leader della Lega per comunicargli la notizia: “Il Brasile non è più terra di banditi, il “piccolo regalo” è in arrivo”

https://twitter.com/BolsonaroSP/status/1084300656545013760?s=19
https://twitter.com/matteosalvinimi/status/1084358560203575296?s=19

Matteo Salvini risponde e festeggia sui social scrivendo “è finita la pacchia“, mentre un aereo del governo italiano con a bordo anche uomini dell’Aise (agenzia dell’intelligence che si occupa dell’estero), è già in volo verso la Bolivia, dove dovranno essere ultimate alcune procedure e chiarire se, prima di essere portato in Italia, Battisti passerà per il Brasile. In ogni caso al Viminale non escludono che possa rientrare in Italia tra oggi e domani.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here