Cesar Sayoc è sotto custodia cautelare dell’FBI e dovrà affrontare cinque accuse di reati federali

Sayoc è stato catturato fuori da un negozio di ricambi auto a Plantation, in Florida, a nord di Miami.

Impronte digitali, DNA e telefono cellulare sono serviti ad individuarlo.

La sua impronta digitale è stata scoperta su un pacchetto inviato alla deputata Maxine Waters e, inoltre, il direttore dell’FBI Chris Wray, ha dichiarato che il DNA di Sayoc è stato rilevato su due diversi dispositivi spediti in buste diverse. L’FBI era già in possesso di un campione di DNA di Sayoc raccolto in un precedente arresto.

Il suo profilo:

Sayoc è nato a Brooklyn, New York, attualmente risiede ad Aventura, in Florida, ha 56 anni ed ha un passato turbolento.

Nel 2002, è stato arrestato per una bomba nella contea di Miami-Dade e ha ricevuto un anno di libertà vigilata per l’accusa.

Anche accuse di piccoli furti gli sono costati un anno di libertà vigilata, anno in cui aveva fatto richiesta di poter viaggiare per il lavoro itinerante che stava svolgendo, ovvero lo spogliarellista.

Ha lavorato per “Chippendales, International Gold Productions, Cesar Palace Royale Burlesques show” arrivando a guadagnare anche tra i  $ 100 e $ 200 al giorno.

Repubblicano, grande seguace di Trump al punto di partecipare ad alcuni dei raduni del Presidente e di andare in giro con una sorta Trump-mobile. Nei suoi profili facebook e twitter, ora chiusi, erano presenti minacce e insulti che facevano sempre seguito alle parole di Trump. Inoltre gli errori di ortografia sui social sono gli stessi della posta esplosiva.

 

La posta esplosiva

George Soros, Hillary Clinton , Barak Obama, l’ex direttore della CIA John Brennan (presente nella redazione della CNN di NY per un’intervista), l’ex procuratore generale Eric Holder, la deputata democratica del Congresso Maxine Waters, Robert De Niro, l’ex vicepresidente Joe Biden, il senatore democratico Cory Booker, l’ex capo dell’intelligence James Clapper, il donatore miliardario e democratico Tom Steyer  e il senatore democratico Kamala Harris. Questo è l’elenco dei destinatari dei pacchi bomba che le forze dell’ordine hanno rintracciato finora, ma la lista potrebbe essere più lunga. Le pseudo bombe, sono ancora in fase di analisi, ma non sono attualemente state definite “non pericolose”.

 

Il Presidente Trump e le sue solite contraddizioni

Un passo in avanti complimentandosi con le forze dell’ordine per la rapidità nella cattura di Sayoc, dieci passi indietro con dichiarazioni velenose contro i media.

Trump dapprima sostiene che i repubblicani stavano lavorando così bene per le prossime elezioni che queste notizie allarmanti sulle bombe sembravano fatte ad hoc per contrastarli. Ha sostenuto, inoltre, di non sentirsi per nulla responsabile della follia di Sayoc ma, la colpa è sempre dell’astio che i media scagliano contro di lui.

 

Cesar Sayoc adesso rischia fino a 48 anni di carcere.

 

 

 

 

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here