Castellania, Novi Ligure, Tortona e il torinese, i luoghi in cui visse il Campionissimo, ricordano l’uomo e l’atleta nel centenario della nascita di Fausto Coppi (1919-2019). Mostre, incontri, spettacoli riportano alla ribalta la personalità e le imprese dell’atleta. Dalle prime pedalate facendo consegne per poche Lire alla settimana, alle grandi imprese al Giro d’Italia e al Tour de France, lo sportivo si è distinto per umiltà e perseveranza, mantenendo il legame coi luoghi d’origine, gli amici e i familiari.

Il Campionissimo crebbe col mito di Costante Girardengo, cominciando a partecipare alle corse non ufficiali da adolescente, dopo aver acquistato una bicicletta Maino.
Gli appuntamenti in programma per il centenario della nascita di Fausto Coppi raccontano l’atleta alle nuove generazioni, presentando una fotografia nitida dell’Airone. Tra i primi a lasciare la moglie per rifarsi una vita con un’altra donna, il vincitore di cinque Giri d’Italia coltivò il sogno di produrre e distribuire biciclette da montagna.

La vasta bibliografia sul Campionissimo è offre argomenti agli incontri cicloletterari organizzati per celebrare il centenario della nascita di Fausto Coppi. Le iniziative si svolgono tra il 7 e il 9 giugno. Dal 13 maggio sono in programma i reading teatrali, letture che raccontano le pagine di gloria del corridore che ha percorso in gara 119.078 chilometri, tre volte il giro della Terra. E poi una serie di incontri sul Campionissimo, raccontato attraverso le pagine dei quotidiani, le voci delle radio e telecronache e i commenti di chi l’ha conosciuto ed apprezzato. Appuntamenti che diventano l’occasione per discutere di argomenti come la sicurezza stradale o assaporare specialità locali e il Dolcetto di Ovada, vino piemontese dell’anno 2019.

Il museo AcdB di Alessandria ospita una mostra per il centenario della nascita di Fausto Coppi con le foto di famiglia. Alla Casa museo di Castellania per tutto l’anno si alternano esposizioni sul Campionissimo,  e a Novi Ligure si presentano le raccolte di materiali su “La volata nel XX secolo” e “Coppi il Grande, Merckx il forte”. L’avventura dell’Airone rivive anche a Cuneo e a Tortona.

A completare il programma di iniziative per il centenario della nascita di Fausto Coppi, la Parada in bici in programma il 15 settembre a Novi Ligure e a Tortona. Un teatro ciclistico a tappe con maschere, costumi e stendardi, la cui partecipazione è aperta al pubblico. Laboratori d’arte, progetti di mobilità sostenibile per le scuole e itinerari cicloturistici dedicati a Fausto Coppi e Girardengo rendono omaggio alla passione di uno sportivo.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here