Cellnex: acquisite 7.050 torri di CK Hutchison

0
164
Cellnex: acquisto di 7.050 torri

Cellnex ha ultimato l’acquisizione in Austria, Irlanda e Danimarca di 7.050 torri di proprietà della CK Hutchison, un gruppo di Hong Kong anche proprietario di WindTre in Italia. CK Hutchison aveva annunciato la vendita delle torri europee, stimata in 10 miliardi di euro, lo scorso 12 novembre.

Cos’è la Cellnex?

Cellnex Telecom S.A. è una società spagnola attiva nel business delle torri. Detiene infrastrutture per le telecomunicazioni elettroniche. La società gestisce torri, tralicci, pali e impianti tecnologici che consentono alle compagnie telefoniche di erogare servizi di telefonia mobile. Possiede in totale 25.032 torri. È nata nel marzo del 2000 ed ha acquistato dalla Generalitat de Catalunya il 52% di Tradia, il secondo operatore spagnolo di reti e infrastrutture per le telecomunicazioni radiotelevisive.

L’acquisto delle torri

Tramite questa mossa, Cellnex si assicura l’entrata in tre nuovi mercati (Austria, Svezia e Danimarca) e l’operatività in dodici Paesi europei. Oltre a questo consolida la propria presenza nei mercati in cui già risultava inserita, come in Italia, in Irlanda e nel Regno Unito. Il valore complessivo dell’operazione è di 10 miliardi di euro, con un investimento aggiuntivo di 1,4 miliardi di euro e dedicato all’installazione di nuove torri. L’accordo prevede l’attivazione di 5.250 nuovi siti aggiuntivi, che saranno creati nel corso dei prossimi 8 anni.

Cosa prevede l’accordo

L’acquisizione permetterà a CK Hutchison di entrare a far parte di Cellnex, ma solo una volta conclusa la vendita delle torri nel Regno Unito. L’operazione, una volta completata, porterà un ricavo nel fatturato di Cellnex compreso tra gli 1,2 e i 3,8 miliardi di euro. La società rivedrà i contratti già stipulati dagli operatori di ciascun Paese con CK Hutchison e li aggiornerà. La scadenza sarà di 15 anni, con possibilità di prolungamento di altri 15.

Commenti