Caterham Cars venduta: la Seven ha un nuovo padrone

Il piccolo marchio inglese passa nelle mani della VT Holdings

0
234
caterham cars

La Caterham Cars cambia proprietà. Dopo un decennio di gestione, il patron malese Tony Fernandes ha ceduto la piccola casa inglese alla VT Holdings, società giapponese che si occupava dell’importazione delle vetture del costruttore nel Sol Levante. Il marchio noto per la produzione delle repliche ufficiali della Lotus 7 è passata di mano a partire da 31 marzo scorso. Fernandes lascia il suo posto a Kazuho Takahashi, amministratore delegato della compagnia specializzata nella vendita di automobili. “VT Holdings è orgogliosa di accogliere la Caterham nel gruppo“, ha dichiarato lo stesso Takahashi. “Non solo abbiamo acquistato un rinomato costruttore di autovetture ad alte prestazioni, ma diventiamo custodi di una leggenda dell’automotive. Proteggeremo e svilupperemo la Seven per le sfide legali che ci aspettano d’ora in poi“.

Caterham Cars, qual è la sua storia?

La Caterham nacque ufficialmente nel 1973, quando fu fondata da Graham Nearn. Questi era titolare di una concessionaria Lotus, fondata nel 1957. L’anno successivo la casa di Hethel aveva messo in commercio la 7, vettura stradale che replicava le prestazioni e il piacere di guida di una monoposto. Dopo la fine della produzione Nearn ottenne la licenza per continuare a costruirla nel suo garage, dando così inizio alla produzione di vetture Caterham.


Lotus Type 131: la fine di un’epoca, e l’inizio di un’altra


Nel 2011 Tony Fernandes ha assunto la proprietà della compagnia. L’imprenditore malese, proprietario della compagnia aerea Air Asia, aveva fondato la sua scuderia di F1 Lotus Racing. Dopo la disputa con la Lotus Cars per i diritti sul nome, Fernandes ha rilevato la Caterham, per poter usare il nome per il suo team. Dopo la chiusura della squadra nel 2014, Fernandes ha continuato ad investire nel costruttore, con alterne fortune. Il progetto di sviluppo di vetture sportive assieme a Renault, con il coinvolgimento del marchio Alpine, non è mai decollato. Altri progetti di espansione della gamma, come la SP300R non andarono oltre lo stadio di prototipo, anche per via del fallimento del partner tecnico dell’epoca, la Lola Cars. Al resto ci ha pensato la pandemia, che ha colpito duramente il settore del trasporto aereo.

Identikit del compratore

Fondata nel 2009, la VT Holdings è l’importatore ufficiale della Caterham Cars, della Lotus, della Royal Enfield e della Morgan. La società ha nelle reti di concessionarie auto la sua principale attività, con oltre 200 esercizi sparsi in tutto il Giappone. Volkswagen, BMW, Honda e Nissan sono tra i marchi di cui si occupa la compagnia. Inoltre, è impegnata in investimenti nel settore in paesi come Spagna e Sudafrica. L’amministratore delegato della VT è Kazuho Takahaski, che oltre ad essere un top manager è anche un appassionato di motori. Takahashi ha corso da pilota nel Super GT nipponico per due decenni, prima di dedicarsi completamente all’attività imprenditoriale. A dispetto della proprietà giapponese, la produzione delle Caterham dovrebbe rimanere nel Regno Unito.

Commenti