Un uomo di 42 anni è deceduto dopo aver contratto il morbillo. Dagli esami il soggetto risultava non vaccinato ed oltretutto non godeva di elevate difese immunitarie. I primi sintomi sono comparsi agli inizi di settembre, mentre l’esantema, ossia l’eruzione cutanea è cominciata dopo un paio di giorni. Il caso si è verificato verso il 18 settembre, ma soltanto il 20 del mese è stato notificato dall’ASL di Catania.

A quanto pare, sono stati segnalati più di 4mila ammalati di morbillo da inizio anno, di cui quattro hanno raggiunto il decesso. Le Regione più colpite sono state Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia; del 90% di coloro che hanno contratto la malattia, l’88% non risultava vaccinato e il 6% non aveva avuto il richiamo del vaccino.

Stando alle parole di Giuseppe Giammanco, direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale (Asp) di Catania, è una situazione prevedibile il contagio di persone immunitariamente deboli, cioè di tutti quei soggetti che immunodepressi necessitano di sottoporsi alla vaccinazione, semplicemente seguendo protocolli da tempo validati basati forti evidenze scientifiche.

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here