A partire dal 1957 il Festival di Castrocaro ha sempre fatto emergere nuovi talenti del mondo della musica. Fra i partecipanti: Zucchero, Iva Zanicchi, Paolo Mengoli, Franco Simone, Michele Pecora, Luca Barbarossa, Fiorella Mannoia, Eros Ramazzotti. Il concorso è ormai giunto alla 61° edizione. Organizzato da NOVE EVENTI SRL è stato trasmesso su RAI 1 il 10 agosto 2018 in seconda serata. A condurre la gara, la giornalista Daniela Ferolla e Massimiliano Ossini noto presentatore di Unomattina estate. Con l’intrattenimento dei comici Stefano Farcinelli e Marco Marzocca. L’orchestra è diretta dal Maestro Stefano Palatresi. La giuria è composta dal Maestro bolognese Fio Zanotti che vanta collaborazioni con i maggiori musicisti italiani, Alessandra Drusian cantante dei Jalisse, gruppo che nel 1997 vinse Sanremo con il brano “Fiumi di Parole” e il grande cantautore Gatto Panceri. Il loro rappresentante è la celebre soprano Katia Ricciarelli. I casting per la selezione dei finalisti sono avvenuti in una prima tappa a fine giugno, una seconda tappa il 15 luglio. I ragazzi che hanno passato le semifinali si sono esibiti il 30 luglio perchè venisse decretato il vincitore. I dieci finalisti giunti da tutta Italia si sono sfidati sul palco.

Castrocaro
Palco – Castrocaro

La differita inizia con una sfida fra due artisti Nicola Malpensi (23 anni) da Bologna che presenta la cover “Baila” e Orazio Cannizzaro (27 anni) da Modica (Ragusa); che interpreta “Un amore così grande”. Il primo artista eliminato è il più convincente. Nicola Malpensi. Qua c’è tanta roba! Un artista molto originale, di cui sentiremo parlare. È molto interessante la timbrica vocale. Inoltre sono andato a curiosare in rete e ho trovato del materiale audio molto raffinato e prodotto molto bene. Originale per la creatività, ha un modo di scrivere che non rientra nel classico repertorio italiano. Ha già un modo di presentarsi da artista internazionale. Vincitore del Team Made in Europe 2017. La seconda sfida è tra Rossella Longo (19 anni) da Modena e Valentina Colonna (31 anni) da Grottaglie in provincia di Taranto. La seconda eliminata è Valentina Colonna che ha su youtube un brano molto orecchiabile:

“Una guida per un’anima”

Giuseppe Leone (20 anni) da Galliate in provincia di Novara, presenta “Adesso Tu” e sfida Aurora Tetto (17 anni) da Forano di Rieti con la cover “Sei nell’Anima”. I giurati selezionano Aurora. Che nonstante la giovane età è una conoscenza RAI, infatti ha già cantato in trasmissione da Antonella Clerici. Luana Frazzitta (17 anni) da Pisa presenta “Gente come noi ” di Ivana Spagna e sfida Daniele Barsotti (36 anni) dalla provincia di Lucca che interpreta un altro classico “Cinque Giorni” di Michele Zarrillo. Nella sfida toscana passa Luana. La sfida finale è tra Valentina Egrotelli in arte Maria (23 anni) da Montignoso in provincia di Massa Carrara; che in rete ha un bel brano “La regina” canta “Non sono una Signora” (Loredana Bertè) di fatto con una bella performance vocale e tiene il palco molto bene. E Debora Tresanini (22 anni) da Sarzana in provincia di La Spezia che propone “Almeno tu nell’Universo” (Mia Martini) con sfumature liriche. Una gara tra due sorelle della musica italiana. Passa Maria.

Prima della finale fra i cinque ragazzi rimasti, Katia Ricciarelli regala una perla e canta il brano Habanera dall’Opera di Bizet “Carmen”.

Il concorso entra nel vivo e vengono presentati i cinque inediti: Orazio Cannizzaro presenta “Io per te”. Rossella Longo propone “#amoresocialclub”. Aurora Tetto canta “Le mie ali”, L’inedito di Luana Frazzitta è “Illesi”. Ma la giuria decreta la vincitrice: Valentina Egrotelli (Maria), che si è aggiudicata il premio presentando “Posologia Vincente”.

Daniele Barsotti riceve il premio SIAE come miglior testo.

Nicola Malpensi vince con “CHIARA” il premio del brano più radiofonico.

La trasmissione termina con un nuovo brano dei Jalisse dal titolo “Ora”.

Sito Ufficiale

Rocca di Castrocaro
Rocca di Castrocaro

 

PREMIO AUGUSTO DAOLIO

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here