Alla scoperta Dei castelli più belli d’Italia

0
133

Lambiti  dalle acque, immersi in paesaggi  fiabeschi o arroccati in maestose montagne, i  castelli italiani diffusi da nord a sud dell’Italia ci raccontano con la loro bellezza fatta di  torri, mura merlate, fossati, saloni padronali, ponti levatoi e molto altro,  storie  lontane spesso sono al confine tra realtà e leggenda.

Se amiamo la storia medievale sicuramente avere un’idea di quali sono i castelli più belli d’Italia potrà tornarci utile.

Ecco alcuni tra i castelli italiani più straordinari:

Il castello di Marostica, nel veneto, costituito da un castello superiore e un castello inferiore uniti da una cinta muraria di oltre 1800 metri in cui sono presenti quattro porte che conducono direttamente alla bellissima piazza degli scacchi della graziosa cittadina vicentina.

Il castello aragonese di Ischia, situato in Campania su un isolotto collegato per mezzo di un ponte in muratura all’antico borgo di Celsa, grazie ad Alfonso V d’Aragona l’accesso al castello è possibile tramite un traforo scavato nella roccia di oltre 500 metri poiché prima dell’intervento di Re Alfonso l’accesso al castello era possibile solo via mare.

Il Castello scaligero, situato a Sirmione in  Lombardia è un raro esempio di fortificazione lacustre, è il castello  meglio conservato di tutto il bel paese, bagnato su tutti lati dal lago di Garda.

Il castello di Miramare, nel Friuli Venezia Giulia, fu residenza della corte asburgica, lambito dalle acque del Mar Adriatico questo castello elegante e  raffinato è circondato da un parco rigoglioso ricco di piante rarissime, ed al suo interno mostra gli arredi originali di una delle più belle dimore nobiliari di Italia che rimandano ad un immaginario da fiaba.

Il Castel Sant’Angelo, situato a Roma nel Lazio, nasce lungo il Tevere ed è raggiungibile attraversando il bellissimo Ponte degli Angeli,  collegato attraverso un corridoio al Vaticano, è comunemente conosciuto anche come il mausoleo di Adriano poiché è stato eretto in onore dell’imperatore.

Il castello di Fenis, in Valle d’Aosta, un capolavoro da andare a vedere in quanto rappresenta uno dei manieri più belli d’Italia poiché con la sua pianta pentagonale, con le torri ad ogni angolo e con la sua doppia cinta muraria merlata magnifica, imponente ed elegante riesce ad ammaliare.

Il Castel del Monte, in Puglia, con la sua pianta ottagonale, l’assenza di fossati e di altri elementi militari, non sembra  costruito per motivi di difesa, pertanto appare come uno dei manieri più misteriosi e, al tempo stesso, più suggestivi del bel paese.

Il castello Sforzesco, situato a Milano, oltre ad essere uno dei luoghi simbolo della città e uno dei castelli più grandi d’Europa, caratterizzato per essere circondato, in tutto il suo perimetro, da un profondo fossato è un maniero le cui mura di cinta rappresentano la parte più antica dell’intero castello.

Questi complessi architettonici costituiti da uno o più edifici fortificati e solitamente costruiti a cavallo tra il IX e il X secolo, all’epoca erano destinati per ospitare la nobiltà o un nobile con la sua guarnigione, i soldati con il loro comandante, oggi, ciò che resta di queste fortezze sono  luoghi aperti al pubblico spesso scenari di musei e di eventi culturali. Essi ci regalano  l’ebrezza di un’emozione che  ci riporta indietro nel tempo e ci dà l’opportunità di vivere l’atmosfera che aleggiava al tempo di cavalieri, corti e Re.       

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here