Castellanza (Varese) – Litigano per la mascherina: anziano stacca un dito a 57enne

0
474

Un uomo di 57 anni è stato aggredito da un signore di 80 anni in un supermercato di Castellanza, in provincia di Varese. Sembrerebbe che il 57enne avesse tentato di difendere la moglie dalle vessazioni dell’80enne arrabbiatosi perché la donna aveva lamentato l’assenza di mascherina con gli addetti alla sicurezza. Durante la colluttazione, l’anziano ha preso un coltello e tagliato un dito all’altro uomo.

Violenta aggressione in un supermercato di Castellanza, in provincia di Varese. Nella giornata di oggi, lunedì 15 marzo, un signore di 80 anni ha tagliato un dito a un uomo di 57 anni dopo che quest’ultimo ha tentato di difendere la moglie dalle minacce dell’anziano. La lite è stata scatenata dalle lamentele della donna dopo aver visto l’80enne senza dispositivi di protezione individuale. L’uomo è stato denunciato a piede libero e multato mentre il 57enne è stato trasportato all’ospedale più vicino.

L’anziano taglia un dito e lesiona la mano al marito della donna

Stando a quanto riportato dal giornale “La Prealpina”, l’80enne avrebbe aggredito la donna dopo che questa sarebbe andata da un addetto alla sicurezza del super “Il Gigante” per lamentare la mancanza della mascherina. L’anziano, invece di indossarla, avrebbe iniziato ad aggredire e inveire contro la signora. In sua difesa è arrivato il marito e tra i due sarebbe iniziata una colluttazione. A un certo punto l’80enne avrebbe preso un coltello a serramanico e tagliato un dito, oltre che lesionato la mano, del 57enne che l’aveva portata al petto nel tentativo di difendersi.

Il 57enne portato al pronto soccorso

I dipendenti hanno quindi allertato i soccorsi: sul posto sono arrivati il personale medico del 118 che, dopo aver prestato le prime cure sul posto, ha trasportato l’uomo al pronto soccorso dell’ospedale Mater Domini e i carabinieri. Questi ultimi, hanno denunciato a piede libero l’80enne, residente a Legnano in provincia di Milano, e lo hanno multato per non aver rispettato le norme previste in materia anti Covid.