Caso Epstein, i legali di Ghislaine Maxwell chiedono la scarcerazione

0
277
Jeffrey Epstein, misteri e segreti dietro la sua morte

Torna a far parlare di sè Ghislaine Maxwell, collaboratrice del finanziere Jeffrey Epstein morto nel 2019. Stando al The Guardian, i legali della Maxwell avrebbero chiesto ai procuratori l’archiviazione del suo caso per più motivi. Uno dei più importanti riguarda le cause per cui si trova in detenzione. Non ci sono infatti, secondo gli avvocati, motivi sussitenti per una permanenza in carcere. Ghislaine Maxwell è incarcerata al Metropolitan Detention Center di New York dallo scorso luglio e rischia ben 35 anni di carcere per aver reclutato tra il 1994 e 1997 minorenni per il miliardario di Coney Island. Il caso è spinoso anche, e soprattutto, per la mole di informazioni che possiede la Maxwell, che incriminerebbero personalità di spicco come Bill Gates, Donald Trump e Bill Clinton, amici di Epstein.

Caso Epstein: le prove di Anonymous sul coinvolgimento di Trump

Perchè il Caso Epstein è importante?

Passato in sordina anche in maniera abbastanza clamorosa, il Caso Epstein è importante per vari aspetti. Anzitutto per la portata dei nomi che il finanziere incontrava lungo la sua attività pedofila. Bill Gates, Bill Clinton, ma anche Woody Allen e il Principe Andre, sono legati alle sorti del processo Maxwell. Secondo i procuratori che stanno seguendo il caso, la Maxwell avrebbe in possesso informazioni scottanti, video hard e altro materiale da far fiorire un caso a livello mondiale. Motivo per cui durante il corso degli anni, l’imprenditrice si è resa praticamente introvabile. Tanto che pochi conoscono le informazioni riguardani la sua famiglia, il padre, probabilmente un agente del Mossad, è morto in un omicidio mai chiarito, cambia cellulari in modo da non farsi trovare e nasconde la sua residenza.

Il libro nero della Maxwell

Si parla anche di un libro nero che conterrebbe informazioni esplosive sui frequentatori dei party di Epstein nella sua isola personale di James Island situata nelle Isole Vergini Americane, acquistata dal miliardario in persona nel 1998 per 7,95 milioni di dollari. A questo libro di aggiunge anche l’agenda personale di Epstein, rinvenuta dall’FBI nella sua residenza. In questa agenda sono contenuti altri nomi famossisimi come Mick Jagger, Tony Blair, Richard Branson e molti altri, tra cui finanzieri, politici e imprenditori.

Commenti