È stato condannato a 20 anni per stalking e tentato omicidio Luca Varani, l’avvocato trentasettenne mandante dell’aggressione con l’acido all’ex fidanzata Lucia Annibali.
I due albanesi Rubin Ago Talaban e Altistin Precetaj, gli esecutori dell’agguato, sono stati condannati invece a 14 anni di carcere.

La sentenza è stata accolta con un applauso. Il processo con rito abbreviato era a carico di Luca Varani, accusato di essere il mandante dell’agguato avvenuto il 16 aprile 2013, e degli albanesi Rubin Talaban e Altistin Precetaj, accusati rispettivamente di essere l’esecutore materiale e il “palo”. La difesa di Varani ha subito annunciato ricorso in appello. I danni, ha detto il legale di Lucia Annibali, saranno liquidati in una separata causa civile.

Il pm Monica Garulli aveva chiesto vent’anni anni di carcere per l’avvocato pesarese, il massimo consentito considerato lo sconto di pena previsto dall’abbreviato, e diciotto anni per gli altri due.

Lucia Annibali, in una conferenza stampa dopo la sentenza, ha detto: “Sicuramente sono soddisfatta perché così viene premiarto il lavoro di tutti quelli che hanno lavorato a questo caso. Però – ha aggiunto – rimane una vicenda molto triste, c’è la soddisfazione, ma anche la tristezza perché non c’era bisogno di arrivare a tanto. Il mio incubo – ha detto – era finito un anno fa. Io vado avanti per la mia strada. L’importante è che io stia bene, il resto è un premio giusto al lavoro che è stato fatto. Io in questi mesi ho cercato di resistere anche per la mia famiglia”.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here