Cartabianca in breve ha presentato lo scenario politico dell’Italia di oggi

0
296

Cartabianca è il salotto per eccellenza di Rai3, presentato dalla giornalista Bianca Berlinguer, il talk show tratta temi di attualità, di politica e di cronaca. La puntata di ieri sera, che è andata in onda in prima serata ha visto ospiti importanti come segratari dei principali partiti, membri di quest ultimi, giornalisti e tante testimonianze dei diretti interessati: gli operai. Alla conduttrice va riconosciuto il merito di essere stata precisa nei suoi interventi e corretta, anche nel placare gli animi dei membri delle opposte fazioni. Il clima che si respirava all’interno dello studio di Rai3 era pungente, ma grazie agli interventi di Bianca tutto si è svolto nel rispetto di chi ha una visione diversa dagli altri. La libertà di pensiero.

Nell’acro della trasmissione le testimonianze del popolo, deluso dalle mosse del segretario della lega, Matteo Salvini. La gente e soprattutto gli operai italiani dopo tanti anni di votare per la sinistra decidono, ammaliati dalle parole di Salvini di dargli fiducia, così da salire al governo. Dopo 14 mesi, è lo stesso Salvini a farlo cadere. Tutto questo confonde gli elettori, ma il segretario della Lega risponde a tono, spiegando il motivo di questo gesto fatto a malincuore: <<io non volevo lasciare il governo, ma il movimento cinque stelle non ci faceva fare più niente…era diventato il partito del no!>>. Impossibile non parlare di immigrazione, tema per cui il segretario leghista si è battuto tanto, portando anche dei risultati notevoli. Ora ecco che il campanello d’allarme si ripresenterà alle porte dell’Italia. Un botta e risposta che avviene separatamente, tra Salvini e Manilo di Stefano. Il pentastellato ribadisce, che intendono proseguire con ciò che è stato promesso ovvero, quota cento e reddito di cittadinanza.

Renzi e Italia viva

Sembra una partita di poker, con assi nella manica e bluff. L’ultimo arriva dall’ex segretario del PD Matteo Renzi, dopo che è stato accettato il governo, PD- Cinquestelle, l’ex sindaco di Firenze ha esordito con un nuovo partito: Italia Viva. A Cartabianca fa le sue veci Ettore Rosato: <<La scelta di fare un nuovo partito nasce dalla consapevolezza che una strada era finita e vogliamo fare politica senza doverci dedicare alle lotte interne del Pd>>. La domanda, che è leggittimo porsi è sul tempismo forse, perchè adesso?. Maurizio Belpietro tenta di dare una possibile situazione al quesito, spiegando che da questo momento in poi, il governo prenderà decisioni…inizierà ad agire e Renzi, vuole tornare a comandare.

Nel campo della politica non si annoia mai e la gente comune deve sottostare alle peripezie del governo di turno, mentre le problematiche interne sono davvero tante. La stessa Iva Zanicchi, chiamata a dire la sua incita qualsiasi governo, di destra o di sinistra a fare qualcosa, qualsiasi cosa di significativo, perchè l’Italia lo merita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here