Carta da parati: le migliori fantasie per il 2021

0
860

Nel corso dell’anno appena trascorso abbiamo passato molto più tempo del solito in casa. Perché, allora, non pensare a vivacizzare gli interni della nostra abitazione? Con della carta da parati colorata, ad esempio.

Carta da parati: quale scegliere?

Come per tutte le cose, anche per la carta da parati ci sono moltissime fantasie tra cui spaziare. Vediamone alcune: dai fiori alle piante, dal tessuto al simil damasco, ce n’è per tutti i gusti.

Fiori

Fiori colorati, o meno colorati, ma con una cosa in comune: grandi. Anzi grandissimi fiori. Come quelli di Anthropologie, ad esempio. O quelli tropicali di Divine Savages. O quelli che affollano tutta la parete, come Osborne & Little. L’importante è che siano grandi e ben visibili.

Simil pietra

Una parete che simula la pietra? Perché no. Le alternative sono tante: il simil marmo di JAB, ad esempio. O quella che riproduce fedelmente piastrelle alternate, su Mind the Gap. O la riproduzione delle venature del marmo, di Livette’s.

Carta da parati elegante

Le ispirazioni del passato, sontuose ed eleganti, tornano di moda. Come quelle di London Art Pompeianus, che riproducono le antiche abitazioni nobili. O la simil rafia di Dedar. O i motivi affusolati di damasco di Wallpaperdirect.

Uno sguardo sulla natura

La forzata permanenza nelle nostre case ci rende indispensabile uno sbocco sulla natura. L’ideale dunque è un paesaggio affacciato su un bosco, come quella di Pierre Frey. Oppure la vista su una serra con piante tropicali, sempre di Pierre Frey. O un paesaggio più brumoso e accennato, di Murals Wallpaper.

Carta da parati in tessuto

La carta da parati in tessuto è l’ultimo trend. Il tessuto può essere naturale o sintetico, ed è già perfetto senza l’ausilio di colori sgargianti o fantasie particolari. Come la rafia di Elitis. O il tessuto naturale di Vescom. O la stuoia di Rubelli.

Come arredare al meglio una casa piccola e buia